VN Cultura

Nola – Grande festa per la traslazione delle reliquie di San Paolino

La traslazione delle reliquie di San Paolino avvenne il 15 maggio del 1909, in occasione dell’inaugurazione della Basilica, dedicata a Santa Maria Assunta in Cielo, ch’era stata ricostruita, dopo l’incendio che nel 1861 l’aveva devastata.

Una ricostruzione laboriosa e prolungata nel tempo, resa possibile dallo spirito di fede della comunità cittadina e di tutte le comunità parrocchiali dell’intera diocesi. E nel segno della memoria della traslazione da Roma a Nola, delle reliquie del Santo, il 15 maggio , ogni anno, costituisce uno dei momenti focali della Festa eterna; momento in cui la città rende omaggio al patrono, coinvolgendo i maestri di Festa dei Gigli e della Barca.

In serata, si sono ritrovati nei pressi della statua di S.Paolino, in via Ottaviano Augusto, per raggiungere in processione piazza Duomo. E proprio nel cuore del centro storico, la memoria della traslazione delle reliquie di San Paolino è stata scandita dal concerto delle campane e del flash-mob canoro.

Ad articolare il flash-mob canoro, i cori delle chiese parrocchiali della diocesi, diretto dal maestro Carlo Morelli, direttore del coro giovanile del San Carlo di Napoli.

Un prologo suggestivo, per il Pontificale, officiato dal vescovo Beniamino Depalma nella Basilica di Santa Maria Assunta in Cielo, letteralmente gremita di fedeli.

Tags

Articoli correlati

Close