VN Cultura

Nola – Festa dei Gigli 2014: scattano le diffide ai maestri di festa

Con l’assegnazione del giglio del Beccaio, avvenuta oggi, si è completata la griglia dei Maestri di Festa 2014. Il 20 luglio scorso erano state tre le istanze pervenute al comando vigili, e dopo la fase istruttoria il Cda della Fondazione ha proceduto all’assegnazione al maestro Fabio Morisco.

Ora si entra nella fase di vera e propria organizzazione della festa, con i maestri che saranno chiamati a rispettare le norme dello statuto e tutti gli obblighi previsti dal regolamento.

Dovrà essere rilasciata la concessione, della durata di un anno, che autorizza la preparazione, ma prima dovranno essere presentate le fidejussioni del valore di 30mila euro; dote economica che sarà versata a titolo cautelativo, per eventuali violazioni dello statuto, e quindi disponibile per la copertura di eventuali sanzioni da applicare a carico del maestro inadempiente.

Il termine del 15 luglio è stato rispettato da pochi. Infatti ad eccezione della Barca e del Beccaio, hanno presentato la polizza l’Ortolano, il Panettiere, il Calzolaio e il Fabbro, mentre per Salumiere, Bettoliere e Sarto la Fondazione sarà costretta ad emettere atto di diffida, con 10 giorni di tempo per regolarizzare il tutto, pena la decadenza dell’affidamento.

Dunque regole e statuto da rispettare, ma sulla questione pesa ancora la vicenda delle commissioni allargate, che da quattro sono diventate sette con un esercito di componenti; scelta voluta dalla Fondazione stessa e che ha generato la reazione dei consiglieri comunali che vedono, nella decisione del Cda, una delegittimazione della sovranità del consiglio comunale che ha votato lo statuto.

Tags

Articoli correlati

Close