Cronaca

Nola – Fermato albanese per rapine in appartamento

I finanzieri di Nola hanno arrestato un albanese di 33 anni al termine di un lungo inseguimento dopo che, la scorsa notte, nel corso di un controllo all’uscita del casello autostradale di Nola, una pattuglia intimava l’alt ad un’auto con a bordo tre uomini, che non si fermava accelerando ed immettendosi sulla strada 7 bis in direzione Acerra.

Dopo averli inseguiti, i militari, riuscivano a bloccare la Fiat Stilo in località Boscofangone, ma i tre si davano alla fuga in aperta campagna facendo perdere le proprie tracce. Tuttavia uno dei tre perdeva il portafogli che permetteva ai finanzieri di identificarlo. Si tratta di L.G. albanese residente ad Acerra con precedenti per rapine e furti in appartamento.

All’interno dell’automobile veniuva rinvenuta una borsa da donna contenente la refurtiva tra cui due Smart Phone, grazie ai quali le fiamme gialle risalivano al proprietario residente a San Prisco, in provincia di Caserta. L’uomo ha raccontato di essere stato narcotizzato durante la notte, insieme alla sua famiglia, da ignoti che si erano introdotti nel suo appartamento, forzando la porta di ingresso.

L’arrestato è stato tradotto nel carcere di Poggioreale, mentre continuano le indagini per identificare gli altri due complici.

 

Articoli correlati

Close