EccellenzaVN Calcio

Nola – Febbre da coppa: in 800 a supporto dei bianconeri

NOLA – Meno di una settimana al big match tra Nola e Savoia, si disputerà al Marcello Torre la finale di Coppa Italia dilettanti – fase regionale, confronto di primo ordine tra due compagini che, in maniera diversa, hanno già lasciato importante traccia sulla stagione calcistica in corso.

Da un lato il Nola, società in costruzione e squadra in crescendo a partire dalla gestione Liquidato. Testa e cuore per un campionato in cui i bianconeri, a partire dall’ingresso del neo-tecnico, si sono mostrati per buon gioco tra le principali formazioni del Girone B di eccellenza, tenuta del campo che sulla lunga gittata ha portato anche il riscontro di punti che vede ora i bruniani a margine della zona playoff.

Non ha bisogno di presentazioni l’avversario. 10 vittorie di fila, 12 punti sulla diretta inseguitrice, una pratica, quella che porta alla promozione, che potrebbe dirsi ad un passo da essere archiviata, fanno del Savoia il cliente peggiore per il Nola, ma al contempo avvincente rivale per testare le proprie capacità nella gara singola, in cui nulla può essere dato per scontato.

Una città che attende festosa il confronto che vale il titolo, cresce a Nola la febbre da coppa. Oltre 500 i tagliandi già acquistati, con una proiezione che dovrebbe vedere oltre 800 unità a supporto dei bianconeri nella sfida di Pagani.

Piedi ben puntati a terra per il mister Stefano Liquidato.

Articoli correlati

Close