VN Cultura

Nola – Euforia per le strade al passaggio della 6^ tappa del Giro d’Italia

A quattro anni di distanza dall’ultima volta, il Giro d’Italia è tornato ad attraversare le strade di Nola. Lo ha fatto questo pomeriggio, intorno alle 15, in occasione della 6^ tappa delle 21 previste dalla 97 edizione della kermesse sportiva nazionale. Partiti questa mattina da Sassano, in provincia di Salerno, i ciclisti hanno percorso oggi il tracciato più lungo dell’intera Corsa Rosa. 257 kilometri con inizio non particolarmente impegnativo fino a Cava de Tirreni, meta del prima Gran Premio della Montagna di quarta categoria al km 90. Quindi il prosieguo del percorso fino all’arrivo, in salita, per raggiungere la celebre Abbazia di Montecassino, con una pendenza media del 5% e massima del 9%. A Nola interrotte dall’una tutte le strade coinvolte, per preparare l’arrivo degli atleti – scongiurando così il rischio di ostacolare o rallentarne il cammino – e per gestire il grande flusso di appassionati o semplici curiosi che con largo anticipo hanno affollato i bordi del percorso, ansiosi di veder sfrecciare davanti ai loro occhi i ciclisti. Nutrita la presenza di bambini e studenti di ogni età, che hanno potuto assistere di persona all’evento in virtù dell’ordinanza del Comune con la quale è stata predisposta la chiusura della maggior parte degli istituti scolastici della zona. Dopo aver raggiunto Cava intorno alle 14, i ciclisti hanno proseguito la propria corsa abbracciando i comuni di Nocera, Sarno e Palma Campania. L’arrivo a Nola intorno alle 14.45. Da Via San Paolo Belsito a Via Felice Napolitano, pochi attimi in cui i corridori hanno potuto godere del sostegno e dell’incitamento di centinaia di persone, prima di continuare la propria corsa verso Cimitile e poi in direzione di Caserta. Domani la 7^ tappa del Giro D’Italia, 211 km da Frosinone a Foligno. A Nola, in eredità, il ricordo di una giornata di festa e strade asfaltate da poter percorrere, magari, anche in bicicletta.

Tags

Rispondi

Close