Cronaca

Nola – Dipendenti e politici indagati – Il Gup rinvia al 22/12

L’inchiesta della procura di Nola che ha coinvolto dipendenti comunali, politici e imprenditori, è arrivata nella fase di udienza preliminare, con il Gup Sepe a dover decidere se rinviare a giudizio i 18 indagati coinvolti, a vario titolo, nei 14 procedimenti di inchiesta. Una vicenda di presunte irregolarità che avrebbero ipotizzato abuso d’ufficio, atti contrari ai doveri di ufficio, mandati di pagamento emessi in favore di ditte non in regola con i contributi previdenziali. Coinvolto in gran parte dei procedimenti il vice segretario comunale e dirigente Santaniello. Tra gli indagati anche l’attuale presidente del Consiglio comunale Rino Barone, all’epoca dei fatti assessore alla pubblica istruzione. E’ accusato di abuso d’ufficio in concorso per i lavori effettuati presso l’asilo nido comunale, mentre Antonio Mauro e l’imprenditore Antonio Mercogliano, risultano coinvolti nell’appalto per la pulizia dei Regi Lagni.

E proprio Barone, Mauro e Mercogliano avrebbero palesato l’idea di scegliere tra i riti speciali, patteggiamento o abbreviato, in alternativa al processo classico. Una decisione che dovranno comunicare entro il prossimo 22 dicembre nell’ambito dell’udienza interlocutoria. Infatti il Gup Sepe ha optato di rimandare ogni decisione in merito, perché il pm De Francis avrebbe depositato nuovi atti relativi ad ulteriori dichiarazioni che sarebbero state rese da Mercogliano. Il rinvio al 22 dicembre è stato necessario per consentire alle parti difensive di conoscere i nuovi contenuti, valutare i nuovi atti per decidere le migliori scelte da adottare per i propri assistiti.

Al di la delle scelte e delle decisioni, il Gup Sepe ha fissato per il 2 febbraio del 2016 la nuova data dell’udienza preliminare, per definire il destino dei 18 indagati diviso tra rinvio a giudizio, riti speciali o archiviazione.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close