Politica

Nola – Consiglio: votato il bilancio, critica l’opposizione

Il Consiglio comunale a Nola e il bilancio di previsione. Votato il documento economico che pianifica le attività future dell’amministrazione nolana. Uno standard classico nei numeri con un ammonimento particolare da parte del Collegio dei Revisori dei Conti, in merito alle opere pubbliche previste nel piano triennale, divenuto armonizzato con l’obbligo di prevedere opere finanziabili e realizzabili nel triennio, mentre nel bilancio votato non vengono identificate le risorse disponibili.

E’ stata una seduta che non è riuscita a nascondere le fibrillazioni interne ad una maggioranza, che si è ritrovata responsabilmente nel voto del bilancio, ma che vive necessità di confronto per definire nuovi equilibri e nuovi accordi.

Con lo slogan di meno tasse e più opere pubbliche la maggioranza ha votato in maniera unanime, evidenziando il rinnovato impegno a cambiare il volto alla città. Una politica di rilancio perseguita attraverso la razionalizzazione della spesa, la lotta all’evasione fiscale, mantenendo inalterate le tasse. Confermata la qualità nei servizi offerti per asilo nido, mensa scolastica e trasporto.

Di avviso totalmente opposto la minoranza consiliare che ha evidenziato la carenza dei servizi individuali, proponendo anche un taglio della Tari del 50% viste i continui disservizi che si registrano nel settore.

Sul piano politico ha richiamato l’attenzione la dichiarazione di voto fatta da Giusy La Marca la quale ha ammonito la maggioranza, evidenziando una grossa pressione fiscale sulle entrate, invitando a vigilare sul patrimonio comunale in vista di alcune alienazioni di beni, per i quali non esisterebbe ancora un inventario. Ha invitato a porre attenzione alla spesa corrente, mentre ha definito il bilancio un documento sterile votato senza nessun confronto politico.

Poi il botta e risposta tra Carmela Scala e i consiglieri di maggioranza Tufano, Pizza, Siano e Notaro. Scala in apertura dei lavori ha ripercorso il tentativo di sfiducia tentato da alcuni consiglieri di maggioranza, puntualizzando la sua estraneità ai fatti. I consiglieri, hanno prima votato il bilancio per responsabilità, confermando piena fiducia al sindaco Biancardi, ma hanno chiesto una riunione di maggioranza per chiarire problemi e posizioni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close