Politica

Nola – Cimitero di Polvica: revocato il contratto


Contratto revocato, lavori ancora al palo per la realizzazione del cimitero di Polvica. Alla base della decisione del Comune di Nola, un’interdittiva antimafia che sarebbe stata emesa dalla Prefettura partenopea. Un contratto stipulato nel 2010 con la General Costruzioni S.r.l. con il quale si affidava la concessione di progettazione definitiva, esecutiva e la gestione dei lavori di realizzazione del nuovo cimitero di Polvica, un’opera in progetto di finanza, con il Comune compartecipe per una quota di un milione di euro. Un progetto datato ed elaborato dall’amministrazione Napolitano.

Per effetto della risoluzione contrattuale, il Comune ha risolto ogni rapporto anche con la società di progetto, la General Costruzioni Project Company S.r.l., costituita nel 2011 e subentrata al concessionario originario, e con la Grumic S.r.l., che nel 2013 subentrava quale socio esecutore.

Dunque, lavori al palo, con i cittadini di Polvica ancora in attesa di un cimitero proprio, con i defunti costretti ad essere ospitati dai comuni limitrofi. Un problema e una esigenza ancora irrisolta, dopo promesse e speranze alimentate anche in campagna elettorale. L’area su cui insiste il cantiere è soggetta al fenomeno dell’innalzamento della falda, che potrebbe nel tempo generare problemi alle inumazioni. Il Comune, intanto, farà una ricognizione complessiva della situazione patrimoniale legate al contratto ora revocato delle opere realizzate, elaborando una dettagliata relazione tecnico-contabile sullo stato complessivo del contratto.

Tags

Articoli correlati

Rispondi

Close