Politica

Nola – Centro raccolta rifiuti, rinnovato il fitto

Rifiuti, servizio di raccolta, contratto con la Buttol. Elementi di interesse della commissione controllo e vigilanza del Comune di Nola. Dopo aver ascoltato in audizione il dirigente e il responsabile del settore ambiente, sul rispetto delle norme contrattuali da parte della società, dopo aver constatato l’esistenza di pagamenti per servizi compresi nel contratto e pagati due volte dall’ente nolano, dopo i richiami del sindaco Biancardi ai referenti della società a svolgere con maggiore minuziosità il lavoro di raccolta e spazzamento, la giunta ha proposto il rinnovo del contratto di fitto dell’area adibita a centro stoccaggio in località Boscofangone.

Per 13 mesi il comune verserà ai proprietari 55mila e 250 euro. Un costo per un centro raccolta al cui interno sarebbero emerse delle criticità igienico-sanitarie e di sicurezza sul lavoro.

Costi che si aggiungono a costi, mentre l’isola ecologica di via Sarnella resta in attesa di completamento. Un calvario burocratico-amministrativo che dura da anni e che l’attuale amministrazione non è riuscita ancora ad ultimare. Ogni anno che passa, sulla comunità gravano spese che vanno a caricarsi sul costo dei tributi, per un servizio pagato caro e dalla qualità discutibile.

Sul fitto annuale la Buttol, società che gestisce il servizio di raccolta, si è impegnata a corrispondere un contributo di 10mila euro, ma che negli ultimi due non sarebbe stato versato, tanto da costringere gli uffici a sollecitare il pagamento.

Tags

Articoli correlati

Rispondi

Close