Cronaca

Nola – Caserma ’48, proposta la variante urbanistica

Smentire le voci di vendita della ex caserma del ’48, puntualizzare l’iter burocratico iniziato da circa un anno, per puntare alla riqualificazione della storica struttura e dell’antistante Piazza d’Armi.

Queste le intenzioni del sindaco e assessore all’urbanistica Geremia Biancardi, enunciate nella conferenza stampa che si è svolta a palazzo di città. Una variante al piano regolatore generale datata dicembre 2015 attraverso la delibera di Giunta 210, che aveva fatto registrare le assenze degli assessori De Luca, Trinchese e De Stefano.

In premessa si specifica la volontà del programma di valorizzazione degli immobili demaniali inutilizzati, che ha caricato le amministrazioni statali, di effettuare un piano di razionalizzazione nazionale del patrimonio, e l’area della caserma Cesare Battisti, rientra nel patrimonio statale.

Il comune di Nola ha presentato, il 30 marzo del 2015,  all’Agenzia del Demanio, una proposta di recupero dell’immobile, attraverso un cambio di destinazione d’uso dell’area su cui essa sorge. L’Agenzia del Demanio ha comunicato il 7 maggio dello scorso anno, l’esito favorevole alla proposta di recupero.

Dunque la giunta propone al Consiglio una variante al RG da zona H attrezzature di interesse comunale a zona G2 attrezzature di interesse collettivo.

Il 9 luglio è stata pubblicata sul sito dell’Ente e sul Burc, la consultazione con le associazioni culturali, sociali, economico-professionali, sindacali ed ambientaliste, per la proposta di variante, dove non vi è stata la partecipazione di nessun soggetto invitato.

Adesso l’Ente chiede al Consiglio di votare il provvedimento nella prossima seduta del 5 aprile.

Tags

Articoli correlati

Rispondi

Close