Cronaca

Nola – Boscofangone, la viabilità è ancora un tasto dolente

Ritorna la questione viabilità per la zona Boscofangone: da anni abbandonate a se stesse, le strade che collegano l’importante snodo commerciale del Cis-Vulcano Buono e sulle quali viaggiano i dipendenti di grandi realtà industriali come l’Alenia e NTV, hanno visto negli ultimi tempi solo parziali lavori di riqualificazione.

In più tratti lungo lo snodo, infatti, si è palesata una grave mancanza di segnaletica, illuminazione e sicurezza, con paesaggi rurali che mostrano i segni dell’incuria e del degrado. Per non parlare delle arterie e degli svincoli, “ostruiti” da piloni in cemento che ne segnalano la temporanea chiusura, che, col passar del tempo, da situazione straordinaria è diventata quotidianità. E quest’ultimo quadro rappresenta proprio il caso dell’importante bretella di collegamento tra la zona ASI di Polvica e il centro di distribuzione del CIS, che causa disagi per lo smaltimento del lavoro per gli addetti ai lavori, non dimenticando le difficoltà logistiche per i  dipendenti, costretti a dispendiose soluzioni alternative per arrivare sul posto di lavoro.

E pensare che 5 anni fa furono stanziati ben 800mila euro dalla Giunta Regionale della Campania per l’“adeguamento funzionale della viabilità ed ampliamento della pubblica illuminazione nell’agglomerato industriale di Nola”, precisamente con la delibera n. 1585 del 3 ottobre 2008. Una disposizione forse dispersa tra le scartoffie di palazzo Santa Lucia, nonostante lo stesso presidente Caldoro abbia potuto riscontrarne le criticità il 23 luglio scorso, quando proprio l’Alenia Aermacchi ha ospitato il governatore e le maggiori cariche territoriali durante l’Open Day dei nuovi impianti produttivi dell’azienda torinese.

Una situazione oramai diventata intollerabile ed insostenibile, tanto che lo scorso 19 settembre RSU aziendali Alenia, a loro volta, con una lettera  hanno sollecitato l’impegno del Presidente della Regione Campania Caldoro, del Sindaco di Nola Biancardi, e del Direttore Risorse Umane Alenia Aermacchi, Guido Mulè, e delle Segreterie Regionali FIM, FIOM e UILM, affinchè possa esser messa in moto una progettualità finalizzata alla riqualifica e al potenziamento di questo importante snodo di viabilità industriale.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close