VN Cultura

Nola – 8 e 9 giugno prende il via "Medioevalia Nolana"

Anche quest’anno, l’8 ed il 9 giugno rivivrà la magica atmosfera medievale che l’Associazione Corteo Storico degli Orsini ormai da 17 anni puntualmente ripropone, attraverso “Medioevalia Nolana”.

La manifestazione, infatti, è giunta alla 17° edizione avendo visto la luce nel lontano 1997 quando fu presentato il primo nucleo di costumi, che negli anni è andato gradualmente crescendo sino a raggiungere l’attuale numero di circa centocinquanta.

Fondato su fatti storici cronologicamente accertati, il Corteo propone ogni anno un tema su cui viene sviluppata l’intera manifestazione che dura dai due ai tre giorni e che ha il suo massimo splendore nel grande Corteo storico della domenica pomeriggio, giornata che di fatto chiude la manifestazione.

Il sabato pomeriggio viene allestito nella “piazza grande” (Piazza Duomo) trasformata per l’occasione in arengo, un grande mercato medievale recitato, dove il visitatore si troverà immerso in una atmosfera surreale  e dove potrà comprare  con moneta medievale, mercanzie alle varie botteghe di artigiani medievali, come il pergamenato, il cuoiaio, la ceramista, la venditrice di bambole, o farsi leggere il futura da una maga indovina e bere un bicchiere di vino all’hosteria, il tutto sotto l’occhio vigile di armigeri che montano la guardia.

La domenica pomeriggio, il grande Corteo storico che dalla Reggia Orsini attraversa le vie della città.  Quest’anno Piazza Duomo si trasformerà in un teatro all’aperto dove andrà in scena “il processo alla strega”. Un vero processo con tanto di tribunale della Santa Inquisizione, la difesa dei Francescani ed il rogo destinato a bruciare la creatura malvagia, il tumulto del popolo ed il giudizio di Dio: l’ordalia..

La “FAG per NOLA” rifacendosi alle opere di Ambrogio Leone, alle cronache cittadine ed agli studi di storia patria, ha iniziato, dal 1996, il recupero del Corteo storico quattrocentesco degli Orsini, signori generosi della nostra contea.

Col supporto qualificato di esperti e tecnici del settore, sono stati sviluppati i modelli originali del XV secolo, realizzando splendidi costumi in seta, broccato e velluti pregiati che, ad apertura del Giugno nolano, sfilano, per il percorso tradizionale, indossati dai nostri concittadini.

Ogni anno, circa 140 personaggi, tra i cinque ed i sessanta anni, accuratamente selezionati con rigidi criteri quali altezza, corporatura, tecnica deambulatoria, portamento, adesione al ruolo del personaggio, cura e tutela dell’abbigliamento, escono dalla reggia degli Orsini, in piazza Giordano Bruno, al calar della sera, annunciati dal suono simultaneo di tutte le campane del territorio.

La scenografia fondamentale prevede, ad apertura di corteo, i cataletti, nucleo primigenio dei futuri gigli in onore del Santo Patrono Paolino di Bordeaux ed a seguire i suonatori di chiarine, i tamburini, gli armigeri, l’arme degli Orsini, il capitano di giustizia, i paggi con le chiavi della città e la pergamena delle guarentigie, il maestro del mercato, i bambini di corte con la dama di compagnia, la nobiltà cittadina e del contado, il conte e la contessa, il Vescovo con i monaci ed i chierici, il banditore ed il buffone di corte, i contadini. Al corteo si aggregano, secondo le circostanze, artisti da strada, suonatori, madonnari, falconieri, danzatori, trovatori e poeti.

Tags

Articoli correlati

Close