VN Cultura

Nola – Videonola: 30 anni di diretta della Festa dei Gigli

30 anni di diretta dei gigli. Tre decenni di valorizzazione e promozione per Nola e per la festa in onore di San Paolino. Una costante che ha saputo raccontare nel tempo la storia, i fatti, i personaggi legati al mondo dei gigli, alla passione di una comunità che organizza il suo quotidiano intorno al calendario della festa.

Per la trentesima diretta televisiva della Festa eterna, Videonola ha voluto regalare alla città, ai tanti nolani non più residenti a Nola, uno sforzo editoriale che garantirà la visione sul digitale terrestre sui canali 88 e 623, sul satellite canale 826 del bouquet Sky, e in streaming su sito videonola.tv; una diretta di quasi 18 ore, partendo dal sabato sera alle 18, con l’esibizione dei comitati in piazza Duomo, per poi passare alla domenica mattina dalle 9.30 per proporvi la ballata dei Gigli e della Barca e la benedizione da parte del vescovo Beniamino Depalma.

Ma è nel pomeriggio che arriva la grande sorpresa: oltre alla diretta sui canali terrestri e in streaming, viene mantenuta quella satellitare, per seguire l’uscita da piazza Duomo degli obelischi per la processione pomeridiana; ed è proprio il percorso del centro storico che ritorna in diretta dopo tanti anni. Le girate di Caparossa e delle Carceri, i passaggi in via Tansillo e piazza Paolo Maggio, saranno offerte ai nolani nel mondo e ai soldati di stanza in Libano. Infatti le immagini della festa saranno proposte nella base militare italiana di Shama. Un modo per far sentire a casa giovani soldati lontani dall’Italia.

La speranza è che la processione avvenga in modo lineare, senza lunghe pause, per garantire la visione completa di tutti i passaggi del gigli nel centro storico. Maestri e capi paranza protagonisti nella speranza di poter agire con rapidità lungo il percorso al di là delle difficoltà tecniche che potrebbero capitare.

A chi ha proposto promozione oltre i confini locali, Videonola risponde con un’organizzazione capace di promozionare nel mondo la festa con il sigillo Unesco, valorizzando la città, le sue bellezze, la festa e le sue tradizioni. Una promozione che dura da 30 anni.

Tags

Articoli correlati

Rispondi

Close