EccellenzaVN Calcio

Nola 1925 – Big match con il Valdiano, sfida playoff per i bianconeri

Contro i salernitani vietato sbagliare, rosa al completo nella delicata sfida

Due big match che possono scrivere la storia sportiva di questa stagione, le sfide per il Nola 1925 con Valdiano e Cervinara possono definire i lineamenti della zona playoff non solo per i bianconeri, ma per l’intero girone. La compattezza della graduatoria è un dato risaputo, ma che lascia di domenica in domenica gli scenari sempre aperti, ma volgendo al termine la regular season, lasciare punti per strada può pesare come un macigno.

Lo sa bene mister Liquidato, conscio delle difficoltà della sfida con i salernitani, appaiati a quota 40 in classifica, in programma domenica alle ore 15.00 allo “Sporting Club”, finalmente pronto a riabbracciare i propri tifosi dopo quattro turni di stop. I ragazzi di mister Criscuolo vengono da una striscia positiva di 5 partite, con la bassa quota realizzativa a fare da fattore comune in tutti i match; partite scorbutiche che fanno rendere l’idea di come i rossoblù siano una squadra di difficile approccio.

Progetti in divenire, accomunati da fasi programmatiche di rilancio: Nola e Valdiano possono essere definite “isole felici” di questo girone, due team che puntano a grandi palcoscenici, agendo con la politica dei piccoli passi che serve a dare solidità ad entrambi i movimenti.

Il Nola si presenta alla sfida di domenica con tutta la rosa disponibile, ad eccezione dello squalificato Falanga, fermato dal giudice sportivo per un turno. Nel frattempo mister Liquidato riflette sulle prestazioni delle ultime giornate: ad una grande vena realizzativa offensiva, dove Scielzo ha raggiunto Zaccaro sul gradino più alto dei bomber bianconeri di stagione, c’è da appuntare qualche sbavatura di troppo in difesa, con appannamenti individuali che hanno rischiato di mettere apprensione in importanti affermazioni come contro San Vito Positano e Sant’Agnello. Nonostante ciò, il Nola ha la miglior differenza reti nelle ultime 5 giornate, con un +6 che sottolinea le caratteristiche offensive del gioco di Liquidato, da sempre marchio di fabbrica del mister bianconero.

Tags

Articoli correlati

Close