EccellenzaVN Calcio

Nola 1925 – Delusione dopo la sconfitta contro il Castel San Giorgio

I bianconeri cadono per 1-0 a tempo scaduto

Il Nola spreca una grande occasione, nella sfida interna contro il Castel San Giorgio perde 1-0 all’ultimo secondo. Fatale è stata la disattenzione che ha regalato la gioia dei tre punti ad un Castel San Giorgio corsaro e bravo a tenere duro fino alla fine. Il Nola rivede dal primo minuto Vaccaro, ma è orfano di mister Liquidato, assente in panchina causa squalifica; al suo posto mister Giovanni Caccavale.

La formazione bruniana non inizia male la partita, al 7′ Zaccaro, dopo un bel fraseggio con Tagliamonte, è lanciato verso la porta ma viene fermato con le cattive al limite dell’area di rigore. Per il signor Pragliola della sezione di Avellino è tutto regolare. Un episodio dubbio che non scalfisce le sicurezze dei locali, gli ospiti però si difendono con ordine resistendo alle folate offensive dei padroni di casa.

Il Castel San Giorgio si fa vedere in area bianconera solo con una serie di calci d’angolo, al 24′ un cross dalla sinistra testa le capacità di Avino il quale si esibisce in una bella uscita alta. Il Nola agisce sugli esterni e al 34′ guadagna un angolo dal quale Colonna getta alle ortiche una ghiottissima occasione, mancando l’impatto con la sfera da ottima posizione.

La partita nel finale di frazione prende quota, al 43′ Nola vicino al vantaggio: calcio di punizione da posizione invitante, la palla calciata da Vaccaro è deviata dalla barriera e si spegne a pochi centimetri dal palo a De Luca battuto.

Nemmeno un giro di lancette più tardi, capovolgimento di fronte con Romano solo in area di rigore, il numero 9 riceve un buon pallone ma la sua conclusione è decisamente sballata terminando alta sopra la traversa.

Il secondo tempo vede il Nola più aggressivo e determinato nel conquistare i tre punti. Al 61′ Zaccaro ruba palla nei pressi dell’area di rigore e s’invola verso De Luca, ma sciupa tutto peccando di egoismo non servendo due compagni ben appostati al centro.

Il secondo tempo del Castel San Giorgio è fatto solo di fase difensiva, ed il Nola però non riesce a scardinare la cerniera difensiva degli ospiti. I bianconeri così ci provano da calcio d’angolo: al 77′ Sacco anticipa tutti sul primo palo, ma il suo colpo di testa è impreciso.

All’ 83′ una serie di passaggi favorisce l’inserimento in area di Colonna, il numero 7 si accentra e viene fermato in area di rigore. Per il direttore di gara è simulazione, ma permangono molti dubbi.

Il Castel San Giorgio nel secondo tempo non è pervenuto e il pareggio potrebbe andare bene ad ambo le squadre. Ma alla fine dei 3′ di recupero assegnati il dramma sportivo: rimessa laterale in favore del Nola gestita in maniera pessima, Ferrara recupera palla e serve Romano sul filo del fuorigioco, il numero 9 ospite arriva solo davanti Avino e non può non insaccare l’1-0.

Non c’è nemmeno il tempo per posizionare la palla a centrocampo, l’arbitro fischia tre volte: debacle nolana allo Sporting Club, uno svarione difensivo permette al Castel San Giorgio di fare festa e di ritornare a casa con 3 punti d’oro. I bianconeri, padroni del campo per oltre 75′ non riescono ad ottenere nemmeno un punto; resta solo tanta amarezza in attesa del recupero degli elementi migliori e della sessione di mercato invernale.

 

IL TABELLINO

NOLA 1925 – CASTEL S. GIORGIO   0-1

MARCATORI: Romano Umb. 93′

NOLA: Avino, Falivene, Cossentino, Vaccaro, Gioventù, Alfieri, Colonna, Tagliamonte (46′ Marotta), Zaccaro (90′ Cafarelli), Falanga, Sacco; a disposizione: Vacchiano, D’Avanzo, Grandi, Saviano, Ferraro. All. Caccavale

C. S. GIORGIO: De Luca, Somma (91′ Menichini), Siano, Maio, Vitiello, Terlino, Matrone (65′ Di Sanza), Ferrara, Romano Umb., Ferrentino (79′ Olimpo), Napoletano (56′ Pontone); a disposizione: Cesarano, Nocerino, Albano. All. Cerminara

AMMONITI: Siano (CSG), Ferrara (CSG), Colonna (N), Gioventù (N)

RECUPERO: 1′ e 3′

ARBITRO: Angelo Pragliola di Avellino

Tags

Articoli correlati

Close