Altre SerieVN CalcioVN Sport

Nola 1925 – Coppa Italia, un buon pari con il Procida

NOLA 1925 – PROCIDA 1-1

Nola ritrova la sua casa e il suo pubblico. Dopo quasi 18 anni di assenza la compagine bianconera ritorna a solcare il terreno di gioco e lo fa nel primo match della fase a gironi di Coppa Italia Dilettanti. L’avversario affrontato è il Procida, squadra di eccellenza, che mette alla prova i ragazzi di Santaniello e chiude la gara sull’1-1. Al vantaggio ospite siglato da Vallefuoco al 18’ risponde Di Biase a un quarto d’ora dalla fine.
I bruniani partono forte: Della Marca al 7’ serve in profondità Nappi che solo davanti Bardetta prova il destro ma la bandierina dell’assistente segna il fuorigioco vanificando una invitante occasione. Il tifo è incessante e forse i padroni di casa sembrano sentire la pressione sulle gambe, allora i biancorossi provano ad approfittarne affacciandosi più volte dalle parti di Balbi. Il primo a impensierire l’estremo difensore è Aprile che dalla distanza al 9’ cerca la rete e poi Cifani che al 18’, sul cross di Costagliola, prende bene il tempo a Caccavale ma lo spreca malamente in fase d’esecuzione chiudendo in angolo. Sull’azione successiva però gli ospiti sono fortunati e bravi a trovare il vantaggio con la spizzata vincente di Vallefuoco che non lascia scampo a Balbi e sblocca il risultato sullo 0-1 in favore dei suoi.
Il Nola non cade su se stessa e riprende a giocare senza subire contraccolpi psicologici. I bruniani sfruttano il gioco sulle fasce con Conte e Cavezza pronti a crossare. Proprio gli esterni serviranno più volte l’ariete Nappi che, al 27’ e al 45’, è bravo ad anticipare la difesa avversaria ma trova pronto Bardetta a neutralizzare i pericoli e a chiudere la prima frazione di gioco sullo 0-1.
Nel secondo tempo ci prova subito Quaranta al 50’ che costringe Balbi a chiudere in due tempi. Il Nola prova a reagire e comincia a crescere di intensità con il passare dei minuti: Di Biase appena entrato al 65’ tenta subito dalla distanza con Bardetta che si lascia scappare il pallone di mano sul tiro rischiando il pareggio. I continui inserimenti sulla destra di Conte fanno traballare la difesa avversaria, al 70’ è proprio l’esterno a illudere il goal colpendo solo l’esterno della rete dopo la sua solita serpentina. Santaniello allora butta nella mischia anche Longobardi che al 76’ guadagna una punizione preziosa e non lontana dall’area di rigore. Caliendo riceve palla sulla sinistra e pennella un cross diretto per l’incornata Di Biase che trova l’angolo basso della porta. Agguantato il pareggio nessuna delle due compagini sembra riuscire a scardinare le rispettive retroguardie. Solo Conte, a 10’ dalla fine, lanciato in area cade per un contatto sospetto ma il direttore di gara propende per la simulazione e chiude così la gara sull’1-1 dopo 3’ di recupero.

Nicola D’Ambrosio

Tabellino

Nola: Balbi 6, Marino 6,5, Caliendo 7, Alfieri 5,5 (55’ Longobardi 6,5), Zero 6, Caccavale 5,5, Conte 5,5, Cavezza (65’ Di Biase 6,5), Nappi 6, Della Marca 6, Sasso6 (80’ Addeo 6). A disp: Spirito, Falco, Di Napoli, Pastore. All: Santaniello 6,5

Isola di Procida: Bardetta 6,5, Attore 5,5, Liccardo 6, Aprile 6,5, Vallefuoco 7, Fiorillo 6, Strazzulli 5,5 (Quirino 6), Gauglia 6, Cifani 5 (80’ Minauda 6), Costagliola A 6,5, Quaranta 5,5 (66’ Costagliola L 6). A disp: Scotto, Rivetti, Quirino, Minauda, Muro, Cibelli, Costagliola L. All: Lubrano 6

Arbitro: Caputo Antonio di Benevento

Marcatori: Vallefuoco 18’ (P) Di Biase 76’ (N)

Ammoniti: Conte (N) Attore, Cifani, Costagliola L (P)

Angoli: 4(N) 2 (P)

Spettatori: 600 circa

Articoli correlati

Rispondi

Close