EccellenzaVN Calcio

Nola 1925 – Contro il Valdiano tre punti che sanno di playoff

Un 2-0 in extremis per continuare la corsa in campionato

Allo “Sporting Club” di Nola, aperto al pubblico dopo un mese di gare a porte chiuse, i bianconeri conquistano la vittoria contro una buona squadra. Il pubblico presente è rimasto sicuramente soddisfatto, il Nola ha giocato con la solita intensità sbloccando la partita nel finale grazie alle reti di Improta e Vaccaro.

Di fronte c’era il Valdiano per una sfida da i contorni d’alta classifica. Alla vigilia, le due formazioni erano appaiate in classifica con lo stesso numero di punti, quaranta, a simboleggiare l’importanza di questa partita.

Il canovaccio della partita è stato pressoché lo stesso, con il Nola ad attaccare con la mole di gioco richiesta da mister Liquidato, e con il Valdiano concentrato a difendersi, sperando in veloci ripartenze affidate al duo Aracri – Sorriso.

Pronti via, il Nola ha qualcosa da recriminare: al 2’ Scielzo va giù in area di rigore dopo aver ricevuto palla. Per il signor Marra della sezione di Agropoli è tutto regolare. Un episodio che lascerà perplessi i sostenitori bianconeri e non solo.

Il Nola continua ad attaccare e al 10’ manda al tiro Colonna: il numero 11 non è lesto nel battezzare il pallone in rete su suggerimento di Scielzo.

Al 22’ sono gli ospiti ad affacciarsi dalle parti di Avino: Aracri da posizione defilata cera l’euro gol ma l’esecuzione è completamente sballata.

La posta in palio è molto alta e le due squadre non lasciano nulla al caso. Il Nola quest’oggi ha dovuto fare i conti con Robertiello, l’estremo difensore ospite è stato più che decisivo nell’arco dei 90′, impedendo a più riprese ai padroni di casa di passare in vantaggio.

Al 41’ D’Abronzo serve Olivieri pronto al limite dell’area di rigore: la conclusione del metronomo del centrocampo bianconero è potente ma centrale, Robertiello risponde presente.

Al 42’ Abate termina anzitempo la sua partita: il capitano ospite ha qualcosa da ridire al direttore di gara, il quale prontamente estrae il secondo giallo, lasciando così il Valdiano in dieci uomini.

Dopo 4’ di recupero il signor Marra fischia due volte.

Nella ripresa il Nola parte forte e al 49’ conquista un calcio di rigore: complice la defaillance di Magliocca che dopo aver perso palla in area di rigore stende un caparbio Colonna. Sul dischetto ci andrà Zaccaro che verrà però ipnotizzato da Robertiello, bravo nel distendersi ed a neutralizzare la minaccia.

In inferiorità numerica il Valdiano si affida alla giocata del singolo: al 63’ Sorriso, dopo una rapida verticalizzazione, cerca la gloria personale involandosi da solo verso la porta di Avino, la sua conclusione però trova solo l’esterno della rete.

Il Nola in questo secondo tempo, getta il cuore oltre l’ostacolo alla ricerca di un gol, spesso però peccando di precisione nell’ultimo passaggio.

Al 78’ Zaccaro lascia il posto ad Improta. Al 79’ è lo stesso Improta a provarci sul primo pallone toccato: il sinistro della punta è di poco alto sopra la traversa.

Sono solo prove tecniche per il Nola che all’ 83’ passa in vantaggio: pallone ben lavorato da Olivieri sulla sinistra, il centrocampista fa partire una parabola decisiva sulla quale si fionda proprio il neo entrato Improta, il quale, con una zuccata precisa batte Robertiello.

Sulle ali dell’entusiasmo, i padroni di casa all’ 85’ trovano il raddoppio: dalla destra, piove un cross diretto a centro area dove le marcature sono strettissime. Improta riesce a liberarsi ma nel momento clou viene steso in malo modo da Magliocca. Per il direttore di gara non ci sono dubbi, rosso diretto al terzino ospite e secondo calcio di rigore di giornata. Vaccaro dagli 11 metri, con un’esecuzione thriller, non sbaglia regalando al Nola il meritato 2-0.

Dopo 5’ di recupero, l’arbitro pone fine alle ostilità.

Tre punti meritati per il Nola, superata una diretta concorrente per la corsa playoff oltre che una buona compagine.

Note di merito da una parte e dall’altra: per gli ospiti, da evidenziare l’ottima prestazione di Robertiello che è dovuto arrendersi solo nel finale di partita; per il Nola la consapevolezza che si può attingere anche dalla panchina, vedi il man of the match Improta, per conquistare i tanto agognati playoff.

 

 

IL TABELLINO

 

NOLA 1925 – ASD VALDIANO   2-0

MARCATORI: 83’ Improta, 85’ Vaccaro (rig.)

NOLA: Avino, Falivene, Lenci, Olivieri, Vaccaro, Schioppa, Gioventù (8’ Paradisone), D’Abronzo, Zaccaro (78’ Improta), Scielzo (88’ Cossentino), Colonna (65’ Tagliamonte); a disposizione: Esposito, Arigò, Caruso. All. Liquidato

VALDIANO: Robertiello, Magliocca, Gallo, Prisciandelli, Abate, Esposito, Sorriso, Comegna, Isoldi (84’ Vitale), Della Femina, Aracri (75’ Siciliano); a disposizione: Novelli, D’Alto, Petriccione, Paolino, Trimarco. All. Criscuolo

AMMONITI: Scielzo (N), Abate (V), Colonna (N), Isoldi (V), Robertiello (V), Gallo (V)

ESPULSI: Abate (V) per somma di cartellini, Magliocca (V)

RECUPERO: 4’ e 5’

ARBITRO: Vincenzo Marra di Agropoli

Tags

Articoli correlati

Close