Cronaca

Napoli – Usura ed estorsione, due arresti

Una storia di usura ed estorsione, una storia di prestiti ed interessi usurari applicati a danno di un imprenditore edile. Una storia che vedrebbe coinvolto un noto ginecologo napoletano ed un pregiudicato.

Una brutta storia, comune a tante, fatta di difficoltà economiche, richieste di prestiti e poi di interessi infiniti.

Questa mattina il nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di Napoli, ha dato esecuzione ad un’ordinanza di misura cautelare agli arresti domiciliari e di sequestro preventivo di beni, nei confronti di un medico napoletano e di un pregiudicato, attualmente già i carcere per altri reati.

In base alle indagini, gli indagati sono accusati, a vario titolo, di usura ed estorsione aggravata dal metodo camorristico. In particolare il medico avrebbe approfittato dello stato di bisogno di un imprenditore edile, avrebbe concesso un prestito di circa 230mila euro e richiesto interessi, in tre anni, per oltre 100mila euro.

L’imprenditore sarebbe stato costretto ad effettuare lavori edili per oltre 150mila euro, a seguito di atti intimidatori.

I finanzieri hanno sottoposto a sequestro conti correnti e società immobiliari che sarebbero stati riportati, attraverso complessi schemi societari, al medico napoletano. Un’azione di sequestro cautelativo applicata per recuperare interessi usurari per oltre 250mila euro, che sarebbero stati percepiti dal professionista.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Close