Cronaca

Napoli – Richiesta di arresto per Luigi Cesaro

Richiesta di arresto per Luigi Cesaro. L’ex presidente della provincia di Napoli e attualmente deputato di Forza Italia, sarebbe coinvolto in un’inchiesta riguardanti presunte irregolarità nella concessione degli appalti nel comune di Lusciano in provincia di Caserta.

I magistrati della Dda partenopea, ipotizzano i reati di concorso esterno in associazione mafiosa e turbativa d’asta. La richiesta di autorizzazione all’applicazione della misura cautelare, è stata inviata alla Camera dei Deputati, che si dovrà pronunciare in merito.

Al centro dell’inchiesta un incontro avvenuto nel 2004, nel quale, secondo l’accusa, Cesaro e l’ex boss dei Casalesi Luigi Guida, avrebbero sancito un accordo per assegnare un appalto sul piano di insediamento produttivo di Lusciano. Di quell’incontro oltre a Guida, attualmente collaboratore di giustizia, né avrebbe parlato anche l’altro pentito di camorra Gaetano Vassallo, che avrebbe riferito di aver incontrato Cesaro, che conosceva bene per motivi politici, chiamandolo per nome e generando imbarazzo nel deputato.

Luigi Cesaro, in merito alla richiesta di arresto pervenuta dai magistrati napoletani, ha affermato che “chiederà alla Camera dei deputati di autorizzare rapidamente l’esecuzione del provvedimento, perché sia fatta luce sulla vicenda per uscire da un incubo”.

Articoli correlati

Rispondi

Close