Cronaca

Napoli – Rapine a prostitute del corso Umberto: arrestati tre incensurati

I carabinieri di Napoli hanno sottoposto a fermo tre giovani, incensurati, ritenuti responsabili di rapina aggravata in concorso, ai danni di giovani prostitute su corso Umberto I°.

Nel corso dell’indagini i militari dell’arma hanno accertato che Raffaele Nocerino, Pietro Rainone entrambi di 20 anni e Girolamo Quinzio di 21 anni, la notte del 29 gennaio scorazzavano per la città in sella a due scooter, avevano adocchiato e aggredito a calci una ragazza albanese 22enne che stava esercitando la prostituzione sul corso Umberto I° buttandola a terra.

Quando la vittima e’ caduta i tre le sono saltati addosso e frugando le sue tasche l’hanno minacciata, portandole via il provento dell’attività della serata, circa 100 euro.

Due giorni dopo l’accaduto la donna si e’ decisa a denunciare l’atto di violenza ai carabinieri, i quali le hanno sottoposto in visione una serie di foto ritraenti soggetti dediti o sospettati di rapine, e senza alcuna ombra di dubbio la 22enne ha riconosciuto i 3 come quelli che l’avevano presa a calci e rapinata.

In sede di convalida del fermo il Gip di Napoli ha disposto per tutti la detenzione in carcere.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close