Economia

Napoli – Presentata la IX edizione di Vitignoitalia

L’assessore alle Attività produttive della Regione Campania Fulvio Martusciello ha presentato a palazzo S.Lucia a Napoli, la nona edizione di Vitignoitalia, in programma dal 2 al 4 giugno a Castel dell’Ovo.

Vitignoitalia, realizzato in collaborazione con gli assessorati all’Agricoltura e quello alle Attività produttive della Regione Campania e Unioncamere Campania, è l’evento enologico di riferimento del Centro Sud Italia, vetrina e opportunità di business per oltre 200 aziende da tutta Italia, di cui 60 campane.

Ogni anno partecipano a Vitignoitalia 30 buyers esteri selezionati, 5.000 operatori del settore ed oltre 12.000 visitatori. Degustazioni guidate, anteprime di nuovi vini, workshop commerciali, incontri e seminari compongono il fitto programma della manifestazione che quest’anno apre un primo solco nella gastronomia italiana di alta qualità.

Le novità dell’edizione 2013 di Vitignoitalia sono rappresentate dalla presenza, accanto ai grandi vini italiani, alle bottiglie emergenti, alle degustazioni e alle discussioni intorno allo stato dell’enologia di qualità, delle eccellenze gastronomiche italiane: dalla pasta artigianale di Gragnano ai quattro consorzi nazionali di produttori di formaggi a denominazione di origine protetta.

Un settore, quello vitivinicolo che, pur in un momento di crisi economica come  quello attuale, non smette di far registrare segnali positivi ed incoraggianti. Le esportazioni di vino campano all’estero hanno raggiunto nel 2011 quota 23 milioni di euro, con un aumento del 20 per cento, rispetto all’anno precedente. Il boom del made in Campania segue un altro record, stavolta nazionale: quello registrato, sempre nel 2011, dalle esportazioni di vino italiano nel mondo che hanno superato per la prima volta l’importo di 4 miliardi di euro.

La presenza della Regione Campania sarà caratterizzata dall’ampio  spazio espositivo e degustativo dell’enoteca regionale della Campania Vigna Felix, con la presenza di oltre 60 aziende delle 5 province campane e oltre 100 etichette.

La centralità del comparto vitivincolo è stata recentemente ribadita nella recente finanziaria regionale, dove è inserita una  misura a favore della realizzazione dell’istituto del vino e dell’olio, allo scopo di promuovere la valorizzazione, la commercializzazione del vino e dell’olio prodotti in Campania e svolgere attività di ricerca, di formazione ed innovazione nelle filiere vitivinicola ed olivicolo-olearia. In particolare, l’istituto attuerà il progetto “Olivitaly”, la fiera internazionale del settore olivicolo che vuole rappresentare un punto di riferimento per gli imprenditori del comparto.

Tags

Articoli correlati

Close