Cronaca

Napoli – Legambiente: operazione scogliera "Riva Fiorita"

La scogliera di Riva Fiorita, luogo dal quale si gode di una delle “cartoline” più belle della nostra città, fino a qualche ora fa versava in uno stato di degrado inaccettabile a causa dei rifiuti solidi urbani depositati tra i massi.
Questa mattina le associazioni CELANAPOLI, LEGAMBIENTE NEAPOLIS 2000 e SCRIVENDO CON LA LUCE, nell’intento di restituire dignità a questo angolo incantato, hanno promosso un’operazione di pulizia straordinaria, aderendo alla campagna nazionale di Legambiente “Spiagge e Fondali Puliti”. Un importante gesto collettivo di volontariato ambientale, che ha visto protagonisti decine di napoletani con il comune obiettivo di restituire la scogliera ripulita dai rifiuti abbandonati.
L’iniziativa programmata nei dettagli per tutti gli aspetti logistici e organizzativi ha ricevuto il patrocinio della Municipalità 1 e ASIA Napoli, che ha smaltito e differenziato i rifiuti raccolti dai volontari.
L’operazione non è stata pubblicizzata in alcun modo, al fine di evitare un’affluenza massiccia di partecipanti che potesse evolvere in una situazione di congestione, sicuro ostacolo per il raggiungimento dell’obiettivo.
I bagnanti sono stati adeguatamente sensibilizzati e coinvolti per renderli protagonisti della pulizia.
“Sono 24 anni che organizziamo Spiagge e fondali puliti a Napoli, da quando è nata questa campagna. – dichiara il Presidente di Legambiente Neapolis 2000 Carmine Maturo- Continueremo a portarla avanti – continua Maturo – nella speranza che un giorno non troppo lontano non sia più necessario andare a raccogliere spazzatura gettata in mezzo alla natura, sui litorali o direttamente in mare. L’ignoranza di chi abbandona i rifiuti va combattuta ancora, con forza, così come i comportamenti illegali. Difendere il bene comune e la bellezza significa anche tutelare l’immenso e invidiato patrimonio paesaggistico e naturalistico delle nostre coste.”
Tags

Articoli correlati

Close