Cronaca

Napoli – Contrabbando petrolio: gdf sequestra beni per 22 mln

Duro colpo ai contrabbandieri di prodotti petroliferi e alla filiera illegale di distribuzione.

Dopo quasi 24 ore di lavoro, oltre 150 finanzieri del comando provinciale di Napoli, hanno eseguito numerosi sequestri in alcuni comuni delle province di Napoli, Caserta e Salerno.

Un’attività complessa che ha spaziato dall’approvvigionamento illegale, alla vendita in nero, dall’illecito utilizzo del deposito fiscale, alle false operazioni di acquisto e cessioni intracomunitarie. Ancora falsificazioni di documenti di trasporto e di carico e scarico, manomissione delle colonnine di erogazione, falsificazione di sigilli metrici, e frode ai danni degli automobilisti.

Le fiamme gialle hanno eseguito oltre trenta perquisizioni, sequestrando 26 impianti di distribuzione, 118 serbatoi, 77 colonnine, 305 pistole erogatrici, 361 tonnellate di prodotti petroliferi, per un valore stimato di circa 22 milioni di euro.

Trovati inoltre alcuni microprocessori falsificati pronti ad essere installati e alcuni tombini di accesso ai serbatoi interrati, coperti da asfalto; azione contraria ad ogni norma di sicurezza.

Tags

Articoli correlati

Rispondi

Close