Cronaca

Napoli – Confiscati beni per 21 milioni di euro

21milioni di euro di beni mobili ed immobili, sono stati confiscati dai militari del Gico della Guardia di Finanza. Il provvedimento è stato emesso dal tribunale di Santa Maria Capua Vetere nei confronti di un soggetto, ritenuto dalla Procura un esponente di spicco del clan dei Casalesi.

 

Si tratta, in specie, di 24 fabbricati e 44 terreni (ubicati nei comuni Roma, Castel Volturno e Villa Literno), di 2 autovetture, 52 rapporti finanziari, 9 pacchetti azionari e 4 società.

L’attività investigativa dei finanzieri, si sarebbe basata anche su dichiarazioni di diversi collaboratori di giustizia, e avrebbe dimostrato come l’uomo nel tempo, avrebbe provveduto direttamente o attraverso i figli, a fornire denaro o autovetture di grossa cilindrata, ad esponenti del clan, così come avrebbe fornito le proprie abitazioni come basi di appoggio durante le faide camorristiche.

I beni erano già stati sequestrati nel 2011, dal tribunale samaritano, a seguito degli accertamenti svolti dal Gico, che avrebbero appurato la sproporzione tra il patrimonio detenuto e i redditi dichiarati.

I beni confiscati sono entrati nella diretta disponibilità dello stato.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close