Politica

Napoli – Conferenza programmatica UGL: approvato documento per la Campania e per l’italia

“Ripartire dalle bonifiche ambientali, a cominciare dalla Terra dei Fuochi, per rilanciare lo sviluppo e il lavoro in Campania”: è il tema centrale del Documento approvato dalla Conferenza Programmatica della UGL Campania riunita oggi a Napoli.

Il Documento, che, dal progetto di sviluppo per la Campania, guarda al rilancio e al futuro dell’Italia, ha preso corpo attraverso la relazione introduttiva del segretario regionale Vincenzo Femiano, e gli interventi di Salvatore Ronghi, dei segretari provinciali Falco, Bisogno, D’Angelo, Vassiliadis e Penna, e del segretario generale Giovanni Centrella, e sarà proposto alla Conferenza Programmatica Nazionale che la Ugl terrà a Roma dal 7 al 9 novembre.

Al dibattito, al quale hanno portato il saluto introduttivo il Presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, il presidente della provincia di Napoli, Antonio Pentangelo, ha partecipato un ricco parterre, con consiglieri regionali (Antonio Amato e Angelo Marino), assessori regionali regionali (Giovanni Romano e Severino Nappi) parlamentari (Paolo Russo,Loenardo Impegno e Renata Polverini), i segretari regionali di Cgil, Cisl e Uil, Tavella,Lucci e Rea, e rappresentanti del mondo dell’impresa e del commercio.

Dal progetto di sviluppo per la Campania alle proposte per il rilancio economico e sociale dell’Italia, questi i punti centrale del Documento approvato dalla Conferenza della UgL Campania: l’elevazione dell’emergenza-ambiente in Campania sul piano nazionale e l’approvazione di una legge speciale ad hoc, l’accelerazione sulle riforme del sistema-Paese, modifiche della Legge di Stabilità a favore dei lavoratori e delle imprese; la abrogazione della Legge Fornero; la riforma delle pensioni al fine di favorire la condizione dei pensionati e la riarmonizzazione generazionale, la revisione del sistema fiscale collegandolo al quoziente familiare; il “Piano Marshall” per il Mezzogiorno basato su investimenti, infrastrutture e fiscalità di vantaggio, l’approvazione della legge sulla Rappresentanza per ripristinare il corretto rapporto tra i cittadini e i corpi intermedi e rilanciare il ruolo del sindacato.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Close