Cronaca

Napoli – Code e caos al Tribunale: sfondata porta di vetro

Ancora caos e tensioni al Tribunale di Napoli, per le lunghe file fin dalle prime ore della mattina per entrare al Palazzo di Giustizia. I disagi sono dovuti alle nuove disposizioni in materia di sicurezza, dopo la strage compiuta la settimana scorsa nel tribunale di Milano. Ogni utente, prima di entrare deve essere sottoposto a controlli rigorosi, e inoltre da uno degli ingressi, piazza Cenni, è in funzione un solo metal detector.

Un gruppo di avvocati esasperati ha prima bloccato via Grimaldi, dove vi è uno dei tre accessi al Palazzo di Giustizia, dopo di che ha tentato di sfondare il varco d’ingresso protetto da una vetrata. Un vetro è stato infranto e due agenti della polizia penitenziaria sono rimasti feriti e successivamente sono stati medicati in ospedale.

Dopo gli incidenti il Procuratore Generale presso la Corte di Appello, Luigi Mastrominico, ha dato disposizione, per motivi di ordine pubblico, di consentire l’accesso agli avvocati con la sola esibizione del tesserino e non passando per i metal detector.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close