Cronaca

Napoli – Carabinieri scoprono gli autori dell’omicidio Pesce: determinò scissione clan “Marfella”

I Carabinieri del nucleo Investigativo di Napoli questa notte hannoarrestato 6 persone ritenute responsabili in concorso di omicidio e di detenzione e porto illegale di armi aggravati da finalità mafiose, tutte raggiunte da Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal GIP partenopeo.

Nel corso delle indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, i militari dell’Arma hanno accertato che i 6, ora appartenenti al clan camorristico dei “Varriale – Mele” attivo nel controllo degli affari illeciti nell’area occidentale del capoluogo campano, nel febbraio 2004 si erano a vario titolo resi responsabili dell’omicidio di Carmine Pesce, un affiliato di spicco del clan “Marfella”, fatto di sangue che aveva determinato la scissione definitiva dei “Marfella” in due fazioni: quella, appunto, dei “Varriale – Mele” e quella, contrapposta, dei “Pesce”.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close