Cronaca

Napoli – Banda del buco, tre arresti

Bande del buco in azione in città. I cunicoli fognari rappresentano la via sotterranea per realizzare rapine ai danni di banche, uffici o negozi. Ormai scavare cunicoli nelle fogne rappresenta la via per colpire e dileguarsi limitando al minimo i rischi di essere scoperti. Ma l’intensificarsi dei fenomeni, ha acceso l’attenzione delle forze dell’ordine che stanno monitorando ogni giorno tombini e cunicoli, arrivando ad anticipare i ladri prima che colpiscano.

E così ieri sera a Napoli, tre persone sono state arrestate; sorprese mentre scavavano un foro che portava dritto al pavimento di una nota gioielleria di via Calabritto. Un’azione di prevenzione a culmine di due mesi di attività che ha portato alla scoperta di 5 buchi sotterranei, pronti all’uso, e situati a ridosso di banche o gioiellerie.

L’azione di appostamento ha visto i militari attendere nei cunicoli i componenti la banda, sorpresi in flagranza, arrestandoli.

Si tratta di un 51enne, di un 54enne e di un 38enne, tutti napoletani con precedenti specifici.

Erano attrezzati con tute da lavoro impermeabili, ed erano muniti di torce da minatore e portatili, martelli pneumatici, batterie portatili, e flex.

Si stavano mettendo al lavoro ma sono stati bloccati dai carabinieri che li hanno ammanettati, sequestrando tutti gli arnesi.

Le indagini proseguono per individuare altri gruppi attivi in città, autonomi o collegati agli arrestati.

Articoli correlati

Rispondi

Close