Cronaca

Marano – Ditta abusiva, due denunce

Svolgevano un’attività di legatoria, utilizzando i locali, i macchinari e gli operai di una società sottoposta a procedura fallimentare. Questo sarebbe stato scoperto dai finanzieri del gruppo di Giugliano in Campania.

I militari avrebbero scoperto l’illecità attività all’interno di una struttura a Mugnano, apparentemente in regola. Dopo i primi accertamenti, le fiamme gialle notavano la presenza di due distinte aziende all’interno della stessa fabbrica, operanti nello stesso settore commerciale. In base alle risultanze investigative, mentre una delle aziende era sottoposta a procedura fallimentare e pertanto non autorizzata a svolgere alcuna attività economica, la seconda, avrebbe proseguito le attività dell’impresa fallita, esercitando irregolarmente usufruendo della maestranze, dei macchinari e delle materie prime dell’impresa fallita.

I finanzieri avrebbero quindi accertato la continuità nella gestione, riscontrato palesi difformità tra i beni della ditta fallita iscritti nell’inventario redatto dal curatore fallimentare, nonché la cessione fittizia di macchinari a favore della società, nata in tempi antecedenti alla dichiarazione di fallimento, al solo scopo, secondo le fiamme gialle,   di sottrarli all’azione giudiziaria.

I due rappresentati legali sono stati denunciati alla procura di Napoli Nord.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Close