Cronaca

Frosinone – Frode fiscale,coinvolti due campani

Frodi fiscali in provincia di Frosinone. Coinvolti quattro imprenditori, di età compresa tra i 48 e i 55 anni, due dei quali di origini campane, e uno residente a Panama.

Sono stati i finanzieri della tenenza di Sora, ad analizzare le attività di quattro società, che sarebbero state formalmente amministrate da stessi soggetti, con sede legali presso lo stesso indirizzo, ma di fatto, secondo i finanzieri, riferibili a soci occulti, che avrebbero trasferito la sede dalla Campania a Sora, alienandone i beni e distruggendo tutte le scritture contabili per impedire la ricostruzione del volume di affari.

Secondo i militari, si tratterebbe di oltre 20 milioni di euro il capitale non dichiarato al fisco, tra base imponibile e Iva non versata. Così per i quattro indagati è scattata la denuncia per omessa dichiarazione di redditi conseguiti, per Iva non versata, occultamento e distruzione di scritture contabili e reati fallimentari.

l meccanismo fraudolento avrebbe previsto lo svolgimento delle attività economiche per lo più in nero: lavanderie industriali, lavori edili, commercio di abbigliamento. Società che sarebbero state trasferite a Sora, intestate a prestanomi e svuotate dei beni aziendali e patrimonio, omettendo di presentare dichiarazioni. Dopo cinque mesi di indagini, i finanzieri sono riusciti a ricostruire il volume di affari della holding, riuscendo anche ad individuare i registri occulti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close