Cronaca

Fiume Sarno – Rete e collettori per sette comuni

Risanamento del fiume Sarno. La mega opera continua per step ed entro dicembre saranno ultimati i lavori relativi alla realizzazione della rete di collettori del bacino Medio Sarno.

Un intervento da 27 milioni di euro che allaccerà i sistemi fognari dei comuni di San Valentino Torio, Sarno, San Giuseppe Vesuviano, Poggiomarino, Ottaviano e Terzigno, al depuratore di Angri, attraverso una rete a servizio di 250 mila abitanti. L’opera è attuata dall’Arcadis dopo averla ereditata dal Commissariato Jucci.

Ad oggi sono stati realizzati il 97% dei lavori programmati. 18 chilometri di collettori, i tre impianti di sollevamento, i due attraversamenti fognari in alveo del fiume Sarno, gli attraversamenti ferroviari e dell’Acquedotto campano e cinque ‘sfioratori’, ossia le infrastrutture che collegano le reti fognarie comunali al collettore. Il cronoprogramma condiviso dalla impresa appaltatrice e dalla Arcadis ha fissato come termine dei lavori la data di fine anno.

L’intervento – ha dichiarato Edoardo Cosenza – sarà funzionale anche allo svuotamento delle vasche Pianillo di san Giuseppe Vesuviano e Fornillo di Terzigno, che rivestono una importanza fondamentale per la sicurezza del territorio e dei cittadini dal rischio idrogeologico di moti cittadini vesuviani, essendo opere di sicurezza idraulica. Lo svuotamento degli invasi risolverà anche il vecchissimo problema ambientale e sanitario dovuto alla presenza di reflui stagnanti che esondano con le precipitazioni piovose invadendo le aree a valle.

Articoli correlati

Rispondi

Close