Cronaca

Esodo di ferragosto: Prudenza e regole di sicurezza garantiranno viaggi intelligenti

Il Dipartimento di Sicurezza Stradale dell’UPI, in occasione del grande esodo di ferragosto, rinnova l’appello alla prudenza: “Ciò che farà la differenza sarà arrivare alla tanto desiderata meta di vacanza con intelligenza”.

UPI Sicurezza Stradale rinnova, anche in occasione del più importante e movimentato weekend dell’estate, l’appello alla prudenza per chi nelle prossime ore si metterà al volante “Al mare o in montagna purché si guidi con prudenza”.

Poche ed elementari regole – sottolineano dal Dipartimento di Sicurezza Stradale dell’UPI – ci garantiranno di raggiungere la nostra meta al mare o in montagna in modo intelligente e quindi: prima di mettersi in viaggio controllare la regolarità d’assetto del nostro veicolo e degli eventuali bagagli esterni; visionare tutti gli strumenti di illuminazione visivi quali fari, frecce e stop;  controllare la regolarità e la tenuta dei pneumatici, compreso la ruota di scorta; controllate la funzionalità e l’usura delle spazzole tergicristallo, in questo particolare periodo di continue variazioni climatiche potremmo trovarci in situazioni di pioggia anche intensa; osservare e rispettare la segnaletica stradale; tenere sotto controllo i limiti di velocità ed in caso di pioggia ricordarsi che i limiti di velocità vanno ridotti a massimo 110 km/h sulle autostrade e massimo 90 km/h sulle strade extraurbane principali; mantenere le dovute distanze di sicurezza dai veicoli che ci precedono, in qualsiasi momento chi ci precede può essere costretto a brusche frenato o soste improvvise; assicurarsi che tutti a bordo allaccino le cinture di sicurezza; evitare occasioni di distrazione quali l’utilizzo di telefonini o di dispositivi acustici; evitare l’assunzione di bevande alcoliche o si è sotto l’influenza di sostanze psicotrope perché riducono drasticamente la capacità di guidare con lucidità, riducono notevolmente la prontezza dei riflessi e la percezione del pericolo.

Gli incidenti stradali per la quasi totalità – sottolineano dal Dipartimento di Sicurezza Stradale dell’UPI – dipendono dai comportamenti assunti durante la guida e dallo stato psico-fisico di chi si mette al volante. Facciamo in modo tale che – concludono da UPI – la prudenza alla guida caratterizzi il nostro viaggio per le vacanze e che sia intelligente il nostro arrivo alla meta e non solo la partenza! 

Tags

Rispondi

Close