Cronaca

Commissione antimafia, 27 comuni attenzionati

Un’audizione in Commissione antimafia per parlare di provincia di Napoli, di 27 comuni monitorati, di 10 particolarmente attenzionati. Per il prefetto di Napoli Gerarda Pantaleone, continua l’analisi delle attività e il monitoraggio da parte della Prefettura, confermando in audizione, i dati definiti preoccupanti, con una continua rigenerazione degli amministratori locali. Il prefetto avrebbe evidenziato ”come a distanza di anni, anche 15-20 anni, si trovano gli stessi amministratori in carica rispetto a quando il Comune era stato sciolto per infiltrazioni. Una rigenerazione che sarebbe avvenuta attraverso liste civiche o altri partiti”.

Secondo il prefetto napoletano, a carico di molti amministratori locali, sarebbero stati accertati, attraverso indagini delle forze dell’ordine e della magistratura o anche attraverso sentenze, contatti diretti o indiretti con la criminalità organizzata. In questi comuni, monitorati durante le campagne elettorali o le operazioni di voto, sarebbero state denunciate situazioni particolari finite nelle attenzione dei magistrati. Ci sarebbero state persone denunciate a cominciare dai presidenti di seggio o dagli scrutatori.

10 i comuni che sarebbero finiti in una lista speciale: Casavatore, Crispano, Acerra, Nola, Torre Annunziata, Casandrino, Marano, Arzano, Casalnuovo e Giugliano, per i quali l’ufficio di Presidenza della Commissione Antimafia, avrebbe chiesto al Prefetto Pantaleone di relazionare nei dettagli, subito dopo la pausa pasquale.

Tags

Articoli correlati

Rispondi

Close