Cronaca

Castello di Cisterna – Omicidio Korol, arrestati altri due complici

Le indagini sull’omicidio di Anatolij Korol, hanno portato all’arresto di altri due complici, portando a quattro il numero degli arrestati, per l’uccisione del cittadino ucraino che il pomeriggio del 29 agosto scorso, tentò di sventare una rapina ad un supermercato.

Il gip del tribunale di Nola ha emesso una misura cautelare nei confronti di un 40enne, e di un 48enne, che dovranno rispondere di omicidio, rapina, e porto abusivo d’arma in concorso. I due avrebbero fornito ai due presunti esecutori materiali dell’omicidio, le armi e lo scooter con i quali hanno compiuto la rapina e fatto da basista. Secondo la ricostruzione della procura nolana, uno degli arrestati avrebbe finto di essere un semplice cliente, effettuando un sopralluogo nel supermercato per verificare la presenza di consistenti somme di denaro nelle casse. I due fratellastri, figli di un boss, furono arrestati a Scalea il 5 settembre scorso.
In un video registrato dalle telecamere di sorveglianza sono impressi i fotogrammi di quei drammatici momenti della rapina. Si vede che Korol entra nell’esercizio commerciale e resosi conto della presenza di banditi armati, tenta coraggiosamente di fermare uno dei due banditi. A terra e sopraffatto viene colpito due colpi di pistola e ucciso davanti alla figlioletta. Un gesto eroico che è stato premiato dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, con una medaglia al valore.

Tags

Articoli correlati

Rispondi

Close