Cronaca

Caserta – Operazione “Piquadro”: la Gdf denuncia falso cieco che guidava ciclomotore

I militari della Guardia di Finanza di Caserta hanno deferito all’Autorità Giudiziaria di Santa Maria Capua Vetere un 61enne falso invalido, residente in Mondragone, che da oltre quindici anni, pur conducendo una vita più che normale, ha indebitamente percepito la pensione di invalidità e indennità di accompagnamento per oltre 168 mila euro, attestando falsamente la sua condizione di “cecità assoluta”.

Le indagini delle Fiamme Gialle, sono state condotte mediante preliminari accertamenti sviluppati attraverso un accurato raffronto dei dati forniti dall’I.N.P.S. con quelli contenuti negli archivi di polizia, che hanno consentito ai Finanzieri di scoprire che il Sig. S.E. era regolarmente titolare di patente di guida, condizione questa apparentemente in contrasto con il dichiarato stato di invalido per cecità assoluta.

Gli ulteriori approfondimenti delle indagini, eseguite mediante pedinamenti, appostamenti, fotografie e videoriprese, hanno consentito di accertare che il soggetto era solito spostarsi per la città alla guida del proprio ciclomotore, in modo da potersi recare ovunque, da solo, senza bastone bianco e senza cane d’accompagnamento o altro mezzo idoneo alla deambulazione.

I reati ipotizzati a carico del finto non vedente sono la truffa aggravata ai danni dell’I.N.P.S. ed il falso ideologico.

Articoli correlati

Rispondi

Close