VN Cultura

Casanova di Carinola: IX° edizione del Festival “LUNARTE”

La lunga notte dell’arte nei cortili e nei vicoli sta per fare ritorno, sabato 22 agosto, a Casanova di Carinola, in provincia di Caserta. Si tratta di Lunarte, manifestazione che da nove anni trasforma il piccolo e caratteristico borgo Carani in un percorso che travolge il pubblico tra performance teatrali, spettacoli di circo e arte di strada, mostre, concerti e tanto altro ancora. Un evento unico nel suo genere, organizzato da Circuito socio-Culturale Caleno con la collaborazione di Etérnit e il patrocinio del Comune di Carinola, che in nove anni è riuscito a diventare un appuntamento attesissimo e sempre più partecipato. Tutti gli spettacoli sono a ingresso gratuito e inizieranno alle ore 20.00 per proseguire fino a notte fonda.

Tanti gli artisti protagonisti della nona edizione, per il teatro: Teatraltropresenta “Le voci di Giò” originale rilettura della storia di Giovanna d’Arco interpretata da Mariateresa Pascale e diretta da Eduardo Ricciardelli; Daniele Parisi in “Esperimenti in Loop”, lavoro comico e grottesco, che gioca sulla nevrosi dei rapporti umani; Emiliano Valente in “Le faremo sapere” indagine su una generazione tradita, vittima del precariato e sempre più vulnerabile al senso di colpa; Pino Carbone e Anna Carla Broegg presentano “Penelope e Ulisse. Dialogo dell’attesa e del ritorno”, singolare performance che vede i due personaggi del poema epico dialogare seduti a un tavolino; Mutamenti/Teatro Civico 14 presenta “Napoli, 1647. Rivoluzione d’amore” omaggio a Bernardina Pisa, moglie di Masaniello, interprete Ilaria Delli Paoli con la regia di Roberto Solofra. Le performance teatrali sono prevalentemente versioni studio e spettacoli ridotti, adattati per svolgersi nei cortili delle case che gli abitanti di Casanova mettono a disposizione di Lunarte.

I vicoli saranno invece animati da spettacoli di circo e teatro di strada: Le Lapille presentano “L’ora del the”, in piena atmosfera anni 50, quattro signorine invitano a bere il the il pubblico che, senza accorgersene, finisce coinvolto in giochi maliziosi tra guai e fiamme; Il Maestra e le Margherite ci portano invece in un curioso mondo alchemico con  “I tarocchi della quinta dimensione” svelando presente, passato e futuro attraverso un gioco teatrale bizzarro e inaspettato.

Tags

Rispondi

Close