PromozioneVN Calcio

Carotenuto – Pareggio shock per 2-2 con il Montesarchio

I rossoneri costretti al pareggio con 2 goal in 120"

Il Carotenuto non va oltre il segno X, tra le mura amiche di Mugnano i rossoneri vengono stoppati dal Montesarchio sul risultato di due a due.

La.prima frazione di gioco è a totale appannaggio dei padroni di casa, i rossoneri per trenta dei primi quarantacinque minuti dominano il match trovando subito la rete: all’ottavo minuto Fiorenzo Pastore fa partire un arcobaleno dalla destra che pesca a centro area il numero 11 Piazzola il quale, elusa la marcatura di Cioffi, batte Savio con un delizioso pallonetto da distanza ravvicinata.

Il monologo rossonero continua: due minuti più tardi, percussione dalla destra di Carifi, il numero due arriva sul fondo e fa partire un potente rasoterra diretto a Romano, il numero 9 però non si presenta puntale all’appuntamento con il primo gol in maglia rossonera.

Il Montesarchio si fa vedere dalle parti di Capocelli solo al minuto 18, da calcio d’angolo, ma senza precisione.

La squadra ospite col passare dei minuti acquisisce coraggio e al 30′ va alla conclusione da fuori con Pettecca dopo la bella combinazione Boscaino – Manco, il tiro del centrocampista però termina fuori.

Il secondo tempo inizia con gli ospiti motivati a raggiungere il pareggio, gli azzurri ci provano ancora da corner al 48esimo con una girata dello spauracchio Manco.

La formazione di casa prova a rispondere, sull’asse Pastore – Gelotto: il capitano lancia il numero 10, Fiorenzo Pastore però è sfortunato e non trova la rete.

È il preludio al gol del raddoppio: al minuto 62, Dopo un’azione manovrata ed insistita, Carifi, sulla respinta del portiere, si fa trovare al posto giusto nel momento giusto ed il 2-0 è cosa fatta.

La reazione del Montesarchio è immediata, un minuto più tardi, gli azzurri colpiscono una traversa in maniera quasi casuale, spaventando non poco Capocelli.

Quando tutto sembrava sotto controllo per la formazione mugnanese, ecco il suicidio della squadra di casa; fatale la palla persa sulla trequarti avversaria da Pastore al minuto 76, verticalizzazione istantanea verso Manco, che con un perfetto diagonale punisce Capocelli.

L’harakiri rossonero si concretizza un giro e mezzo di lancette dopo: Manco da posizione defilata fa partire un cross che viene sporcato, il pallone si impenna tradendo la coppia difensiva composta da Cuomo e Lucio Pastore, disattenzione fatale dal momento che Di Blasio si fionda senza paura sulla palla realizzando il pareggio.

Il Carotenuto è sotto shock e non riesce ad imbastire una manovra offensiva degna di nota. I cambi non portano la giusta dose di qualità in mezzo al campo, infatti l’ultimo a mollare dei locali è Piazzola, al minuto 43 della ripresa è il classe duemila a provarci con uno schiaffone dal limite dell’area, ma il numero 11 locale è sforrunato, con la sua conclusione che si stampa sulla traversa.

Non c’è più tempo, dopo soli due minuti di recupero, il signor Ciccone da Nola fischia tre volte mandando in paradiso gli ospiti e relegando all’inferno i locali.

Tags

Articoli correlati

Close