Economia

Campania – Rifiuti speciali e pericolosi, stop all’import

La disposizione è stata adottata dal ministro dell’ambiente Andrea Orlando con l’emendamento presentato al disegno di legge per la relativa conversione in decreto legge, in ordine alle misure urgenti per il rilancio dell’economia.

Il provvedimento ministeriale blocca l’importazione di rifiuti speciali e pericolosi in Campania, dove operano aziende private specializzate nello smaltimento di tale genere di materiali. Lo stop dell’importazione è determinato dalla situazione di rischio sanitario ed ambientale, correlata con il mancato completamento degli impianti del ciclo di rifiuti, così come sono previsti dal piano regionale. Una decisione dettata dall’esigenza di impedire che il carico dei rifiuti speciali e dei rifiuti urbani pericolosi, che si producono sul territorio regionale in misura considerevole, diventi ancor più oneroso con quelli importati, secondo i crismi dei contratti di legalità.

Il provvedimento del ministro Orlando è il primo del genere, che viene attuato in Campania. E segna una svolta, ancorchè sia temporanea. Una svolta, per dare un deciso impulso alla realizzazione dell’impiantistica funzionale al ciclo industriale dei rifiuti solidi urbani e al ciclo dei rifiuti speciali e pericolosi.

Tags

Articoli correlati

Close