Politica

Campania – Pdl "premiato"

Bocciature in serie ed eclatanti, in Campania, per le cosiddette candidature eccellenti alla Camera dei Deputati e al Senato.

Per il Partito democratico, non rientrano in Parlamento, Annamaria Carloni, moglie di Bassolino, prima dei non-eletti nella circoscrizione Campania 1 della Camera dei Deputati, Teresa Armato, Vincenzo De Luca, Alfonso Andria. E, sempre per l’area PD, mancata elezione per i consiglieri regionali Peppe Russo e Tonino Amato, oltre che per l’ex consigliere regionale Michele Caiazzo, già sindaco di Pomigliano D’Arco.

Per il Popolo della Libertà, primo dei non eletti alla Camera per Campania 1, è Amedeo Laboccetta. E non rientrano a Montecitorio, Giulia Cosenza, Michele Pisacane, l’ex sindaco di Castellammare di Stabia, Luigi Bobbio e Domenico Auricchio, sindaco di Terzigno.

Per Scelta civica con Monti, prima dei non eletti in Campania 1, Valentina Vezzali; mentre per l’UDC in Campania 2 escluso Giuseppe De Mita, nipote di Ciriaco e vice presidente della Regione Campania.

Per Fratelli d’Italia, non rieletto il senatore Antonio Paravia. L’assessore regionale all’urbanistica Marcello Taglialatela è il primo dei non eletti,in Campania 1, dopo Giorgia Meloni, eletta.

Per Futuro e libertà, oltre che Gianfranco Fini, bocciati Italo Bocchino e Luigi Muro. Stop anche per Salvatore Ronghi, già vice presidente del Consiglio regionale della Campania. Era candidato per Grande Sud.

Tags

Articoli correlati

Close