Economia

Campania – Ambiente: la Regione chiede 150 mln

Autorizzare la deroga alle regole del patto di stabilità per l’utilizzo delle risorse economiche comunitarie dei Fondi per le aree sottosviluppate e del Comitato interministeriale per la programmazione economica.

Un’autorizzazione, che vale 150 milioni di euro da destinare al potenziamento dei servizi di raccolta differenziata e dell’impiantistica già predisposta per il ciclo dei rifiuti nei Comuni della Campania.

E’ la priorità della richiesta, diretta al ministro dell’ambiente, Andrea Orlando, e formulata dall’assessore regionale, Giovanni Romano. Sollecitata da Romano l’accelerazione delle procedure ministeriali di autorizzazione per i cinque ex-siti di interesse nazionale da bonificare, nonché il completamento della bonifica dell’area – Sin di Bagnoli. E, restando nell’ambito delle problematiche ambientali, l’assessore Romano ha chiesto i necessari supporti economici per gli interventi di bonifica da realizzare sull’intero territorio regionale, per evitare le sanzioni della procedura d’infrazione comunitaria europea in atto.

Romano ha chiesto inoltre che siano rese più severe le sanzioni penali per l’abbandono dei rifiuti e la loro incontrollata combustione nella terra dei fuochi.

Altro punto focalizzato da Romano, l’esigenza di rivedere i meccanismi applicativi della tares, riconoscendo premialità ai Comuni virtuosi nei servizi d’igiene urbana ed ambientale; Comuni da rapportare al Pon naazionale per il Por-Campania 2014/2020.

Tags

Articoli correlati

Close