Cronaca

Benevento – Appropriazione indebita. Sequestro beni alla Gosaf Srl

Avevano trattenuto indebitamente somme per 800mila euro e ritardato il versamento di 600mila euro all’ente titolare delle somme.

La procura di Benevento ha emesso un’ordinanza di sequestro nei confronti del socio unico e del legale rappresentante della Gosaf Srl, società di riscossione con sede nella provincia beneventana.

Sotto controllo gli incassi effettuati dalla società per conto dei comuni di Arienzo, Francolise, Pietravairano e San Marcellino, tutti in provincia di Caserta. Un servizio di riscossione dei tributi Tarsu e Tia per gli anni dal 2010 al 2012, il cui destinatario era la provincia di Caserta, con la normativa regionale che obbliga il trasferimento delle somme entro e non oltre venti giorni dall’incasso, da versare su un conto dedicato.

In realtà le indagini avrebbero evidenziato l’utilizzo di conti diversi da quelli ufficiali, che avrebbero permesso all’amministratore e al procuratore della società, di utilizzare impropriamente le somme riscosse su conti correnti svincolati da qualsiasi controllo da parte degli enti creditori.

Il Gip ha indagato i due soggetti responsabili di peculato per essersi appropriati di quasi un milione e mezzo di euro, e disposto il sequestro di beni per 800mila euro.

Articoli correlati

Rispondi

Close