VN Cultura

Avella – Visite guidate per le Giornate Nazionali di Archeologia ritrovata

A seguito del successo della precedente edizione, anche quest’anno i Gruppi Archeologici d’Italia propongono un doppio appuntamento in occasione delle Giornate Nazionali di Archeologia ritrovata, manifestazione giunta alla XI Edizione, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e patrocinata dal MIBACT.

La manifestazione si svolgerà nell’arco di due fine settimana e sarà così organizzata: Sabato 4 e Domenica 5 ottobre 2014 i singoli Gruppi Archeologici locali promuoveranno eventi, aperture straordinarie e visite guidate a titolo gratuito, perseguendo la finalità dell’iniziativa, ovvero quella di avvicinare la cittadinanza al patrimonio storico-archeologico meno conosciuto.

Il Gruppo Archeologico Avellano “Amedeo Maiuri”, come già fa da anni, partecipa all’iniziativa, aprendo alcuni dei monumenti più significativi; Antiquarium, Anfiteatro e Palazzo Baronale, ma soprattutto richiama l’attenzione sull’importanza della salvaguardia e della conservazione, prima ancora della valorizzazione di un Bene Culturale. E questo messaggio viene rivolto soprattutto alle scuole di ogni ordine e grado e ai giovani in generale.

Così oltre a poter visitare dei luoghi simbolo della storia millenaria di Abella-Avella, i giovani sono convocati in Piazza Municipio, dove potranno assistere alla pulizia di un cippo onorario, quello dell’augustale Numerio Plaetorio Oniro (CIL X, 01217) effettuato nella mattinata di sabato 4 ottobre dal tecnico del laboratorio di restauro dell’Ufficio Archeologico di Avella della Soprintendenza e, nel contempo, attraverso la lettura dei cippi e delle iscrizioni allocate tra Piazza Municipio e Giardino del Palazzo Baronale curata dai soci dell’Associazione, potranno ricostruire momenti di storia cittadina e capire l’importanza di taluni reperti, essenziali e insostituibili per una corretta documentazione e per la ricostruzione della memoria storica della propria cittadina.

L’indomani, il 5 ottobre, sempre in mattinata, si provvederà a pulire alla lettera un importante Mausoleo Funerario Romano, posto lungo l’asse viario che in antico portava a Nola, oggi Via Raffaello Sanzio, non solo dall’incuria e dall’abbandono, quanto soprattutto dall’inciviltà dell’uomo moderno, che usa questo luogo come ricettacolo di immondizia.

Il cippo dell’augustale di Piazza Municipio e il Mausoleo di Via Sanzio, inoltre, sono stati scelti non a caso, ma soprattutto perché databili al I secolo d.C., nel periodo augusteo, di cui quest’anno ricorre il bimillenario della morte, avvenuta a Nola nel 14 d.C.. E, con questo evento il Gruppo Archeologico Avellano intende dare inizio ad una serie di iniziative: una mostra, convegni e presentazione di libri, tra il mese di novembre e dicembre di quest’anno, per celebrare la memoria dell’imperator Ottaviano Augusto, che, secondo la tradizione, tanto amava questi luoghi.

L’evento programmato dal Gruppo Archeologico Avellano si avvale della collaborazione dell’Ufficio Archeologico di Avella della Soprintendenza, Funzionario responsabile la dott.ssa Ida Gennarelli, e del Comune di Avella attraverso l’Ufficio Tecnico-ambientale.

Il programma nel dettaglio. Sabato 4 ottobre 2014 in piazza Municipio, dalle ore 9.30 alle 13.00, sarà pulito, a cura del laboratorio di restauro dell’Ufficio Archeologico di Avella, il cippo onorario dell’Augustale Numerio Plaetorio Oniro (CIL X, 01217).

Dalle ore 9.00 alle ore 12.00 visite guidate: Antiquarium, iscrizioni della Piazza, lapidarium del giardino del Palazzo Baronale.

Nel pomeriggio alle ore 17.00 visita guidata al Palazzo Baronale e laboratorio di epigrafia a cura dei volontari del Gaav.

Domenica 5 Ottobre 2014, dalle ore 10.00 alle 13.00, in via Raffaello Sanzio pulizia del Mausoleo Funerario del I sec. d.C..

Apertura serale dell’anfiteatro romano dalle ore 18.00 alle ore 21.00 con visite guidate a cura dei volontari del Gaav.

Tags

Articoli correlati

Rispondi

Close