VN Cultura

Avella – Sperimentazioni ecologiche a scuola: cala il sipario sul progetto S.E.E.D.S.

Con la conclusione dell’anno scolastico, si chiude anche il percorso con gli orti didattici del progetto “S.E.E.D.S. – Sperimentazioni Ecologiche ed Educative di Decrescita Sostenibile”, rivolto agli alunni delle scuole primarie del mandamento del Baianese.

Il percorso formativo è nato da una proposta della cooperativa sociale Seeds e realizzato nell’ambito dell’azione “Giovani attivi” del P.O.R Campania FSE 2007-2013, in collaborazione con il Piano sociale di zona A5 Baianese – Vallo di Lauro. Alla realizzazione dell’iniziativa hanno contribuito giovani professionisti del settore sociale, educativo e ambientale con il supporto di video artisti irpini come Pan Optik, autore del video promo del progetto.

Non solo libri e quaderni, dunque, negli zaini dei ragazzi hanno trovato spazio anche semi, attrezzi ed innaffiatoio, che hanno stimolato il loro impegno quotidiano a trasformare un piccolo fazzoletto di terra in un’aula a cielo aperto. Qui i bambini hanno avuto la possibilità di imparare la coltura di ortaggi veri, piantare i semi e vederli gradualmente trasformarsi in piante, osservare il ciclo delle stagioni e la forza vitale della natura, per poi successivamente raccogliere i frutti del lavoro svolto.

I piccoli contadini hanno avuto così la possibilità di cimentarsi in un’attività manuale che li ha stimolati a sperimentare e sviluppare nuove abilità e attitudini, ri-scoprendo il mondo delle piante e realizzando esperienze concrete all’aria aperta. Oltre alla possibilità di lavorare in gruppo, coinvolgendo anche i ragazzi diversamente abili sotto l’attenta e gioiosa supervisione di un maestro di saggezza contadina, degli insegnanti delle scuole coinvolte e degli educatori della Cooperativa Seeds.

L’orto scolastico è stata, inoltre, un’importante occasione per fare educazione alimentare per far comprendere ai piccoli l’importanza della qualità dei cibi nel mantenere se stessi in buona salute. L’esperienza si è rivelata trasversale, alternando lezioni in classe ed all’esterno, consentendo di studiare contemporaneamente scienze, ecologia, botanica, storia e geografia.  Particolare attenzione, infine, è stata rivolta alla diffusione di pratiche concrete per la salvaguardia del territorio: dal compostaggio, al riciclaggio dei rifiuti, passando per l’uso di fonti rinnovabili, il risparmio d’acqua, la filosofia “rifiuti zero” ed il miglioramento delle condizioni di vita nelle aree urbane.

Articoli correlati

Close