Politica

Avella – Adozione di cani abbandonati, 800 euro di sconto sulla TARES

800 euro da scontare sulla tassa rifiuti e servizi indivisibili e 300 euro in buoni libro per gli studenti universitari.

Sono i numeri degli incentivi, su cui punta la giunta comunale, guidata dal sindaco Domenico Biancardi, per contrastare il grave ed incivile fenomeno dell’abbandono dei cani e promuovere, nello stesso tempo, il senso della responsabilità sociale verso i servizi per la comunità cittadina.

L’iniziativa, con la specifica delibera, è stata varata dalla Giunta per essere sottoposta al vaglio del Consiglio comunale per la piena esecutività.. E va rilevato che l’amministrazione spende 40mila euro, in media annua, per garantire ai cani abbandonati un adeguato ricovero, nella struttura che opera a Cimitile; un servizio, che contempla la dotazione di microchip per i cani custoditi.

La decisione dell’esecutivo comunale si attiene ai provvedimenti, che da qualche anno vengono adottati in molti comuni; difatti, qualche settimana fa, l’analogo deliberato è stato licenziato dall’amministrazione comunale di Avellino.

Il provvedimento deliberato dalla Giunta sarà completato con lo specifico regolamento, che fisserà i criteri dell’audizione dei cani ospiti del rifugio, che viene utilizzato dall’amministrazione; criteri, per accedere a detrazioni e benefici, ma controlli sulle condizioni di cura del cane adottato ed affidati al servizio veterinario del Distretto sanitario territoriale.

Una scelta di cultura civica, cui corrisponde, in termini conomici, una partita di giro. Quel che non si pagherà per il canile convenzionato, sarà vantaggioso per la fiscalità locale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Close