VN Cultura

Angri – Sette Santi Dormienti: al via il restauro

I Sette Santi Dormienti ad Angri, hanno una speranza di salvezza. Infatti le antiche statue, dopo un lungo cammino burocratico, si preparano ad essere restaurate, con il contributo della comunità angrese. Una vera e propria gara di sostegno all’arte che è presente nel borgo angioino a ridosso della torre del castello, cuore della cittadella fortificata del 1400. La chiesa di Montevergine o Cappella Pisacane, è uno scrigno di tesori nei quali sono conservati i sette Santi Dormienti, guerrieri romani convertitisi al cristianesimo che, per sfuggire alla persecuzione, si rifugiarono in una grotta dove si addormentarono per secoli, e si risvegliarono in un’altra epoca a testimonianza di una fede in Cristo, coronata con l’ascensione in cielo.

Sette statue di cartapesta per le quali è stata attivata lo scorso anno una raccolta fondi per garantire il recupero e il restauro. Fondi che non hanno raggiunto il limite dei 12mila euro necessari, ma solo la metà che permette di avviare ai laboratori di restauro quattro delle sette statue. Un passo importante dopo il visto della Soprintendenza che ha nominato tutori, della piccola chiesa, gli abitanti di via di Mezzo, in assenza di un erede-proprietario della struttura sacra.

Se da un lato è stato premiato il grande lavoro svolto dall’associazione Panacea, e dai singoli cittadini benefattori, dall’altro esiste ancora la necessità di raccogliere la restante somma per il completamento del restauro, e di mettere in sicurezza la chiesetta, rovinata in più punti con crepe profonde che ne compromettono la stabilità. Beni monumentali di una città d’arte, per troppi anni dimenticati dagli amministratori, beni silenti testimoni di un passato che rischia di essere cancellato dall’indifferenza e dalla ignoranza di chi è chiamato a scrivere il futuro voltando le spalle alla storia.

Tags

Articoli correlati

Close