Politica

Angri – Performance, premiato l’ufficio tributi nonostante la SOGET

La collaborazione sinergica con la Soget fa premiare i responsabili e i dipendenti dell’ufficio Tributi. Assegnate performance, nell’ambito del progetto “Tributi locali”, per 6mila euro. Un premio per le attività svolte dalla struttura, al grado di raggiungimento degli obiettivi, all’impegno del personale e alla misura dei compensi spettanti per l’anno 2013. Questo è stato previsto nella determina 97 del 12 giugno. Gli uffici, dopo l’affidamento del servizio di censimento, riscossione e accertamento alla Soget, avvenuto nel 2011, e oggetto di inchiesta della procura nocerina, sono divenuti collaboratori della società pescarese. Impiegati pubblici al servizio di una società privata, che ottiene un aggio del 25% su tutto l’accertato, utilizzando anche la collaborazione di personale il cui costo è a carico della comunità, e premiato per gli obiettivi conseguiti. Già ma per quali obiettivi?

Al 31 dicembre 2013 la Soget ha emesso 4188 ingiunzioni per un importo di 11milioni e 114mila euro circa. 1milione 878mila euro per l’Ici e 9milioni 236mila euro per la Tarsu. In totale emessi 23.070 avvisi di accertamento tra Ici e Tarsu. L’apporto dato dagli uffici è stato valutato nell’ambito delle percentuali di annullamento degli atti emessi: 242 per la Tarsu e 6640 per l’Ici su un totale di 21.728 che non combacia con i 23.070 avvisi emessi. Prima differenza.

Una grande quantità di cartelle spedite entro il 30 dicembre, hanno consentito alla Soget di bloccare la percentuale di aggio prevista dal contratto, visto che lo stesso è stato risolto nel giorno di Santo Stefano.

Ma quello che stupisce è che la società per tutto il 2013 ha incassato solo 450mila euro di Ici a fronte del milione e ottocentomila euro previsto, e zero euro di Tarsu a fronte dei 9milioni e rotti ipotizzati.

Dunque un flop, confermato anche dal rendiconto redatto dai revisori dei conti. Numeri che non hanno impedito il beneficio delle performance, delle premialità per dirigenti e dipendenti che hanno lavorato a supporto di una società che ha vanificato ogni sforzo, riuscendo a portare nelle casse comunali nell’intero 2013 solo il 4,04 % del previsto. Un successo chiaramente bocciato dai numeri.

Tags

Articoli correlati

Rispondi

Close