Cronaca

Angri – Parcheggio ex-MCM, entra in campo la Pro Loco

Si riempie di nuovi attori la questione del parcheggio dell’area delle ex Mcm ad Angri. Dopo i tentativi delle associazioni di categoria che hanno ottenuto minimi spazi per la sosta che riducono i disagi ma non li risolvono, continua la battaglia del comitato spontaneo dei commercianti costituitosi per necessità, dopo i disagi che la chiusura del parcheggio ha generato alle attività del centro. Con oltre 1200 firme raccolte e con una petizione ancora aperta, rappresentano il gruppo attivo con il maggior numero di aderenti, che vuole essere ascoltato, che vuole veder risolto il problema parcheggio. Adesso alla loro iniziativa si accoda anche la Pro Loco presieduta da Giuseppe Abate, il quale si è proposto come mediatore tra le parti dopo aver stipulato un protocollo d’intesa con il proprietario dell’area, l’imprenditore Antonino Russo, che si è dimostrato disponibile a cedere in comodato d’uso gratuito e temporaneo lo spazio, per garantire la riattivazione della sosta in una zona nevralgica della città.

La notizia è stata diffusa attraverso una locandina pubblica, dimostrando completa apertura alle associazioni di categoria e al comitato, per coordinare la gestione attraverso una modalità di autofinanziamento.

Non sono mancate le polemiche con la Confesercenti che ha dimostrato perplessità in merito all’iniziativa di Abate, definendo quasi provocatoria la proposta della Pro Loco, che potrebbe generare scontri con l’amministrazione.

Il Comune infatti, continua ad essere fermo sull’impossibilità di provvedere al cambio di destinazione d’uso dell’area, negando quindi ogni possibilità di riapertura. Ma i commercianti si domandano perchè se oggi è impossibile, è stato permesso per anni, l’esistenza di un parcheggio affidato nel tempo a diverse società private, che hanno imposto tariffe e con gli ausiliari che hanno elevato contravvenzioni nei confronti di chi non aveva esposto il ticket o per sosta fuori orario. Un’attività svolta contravvenendo le normative vigenti? Un interrogativo forte che i commercianti girano alle istituzioni, ed in attesa dell’esito dell’incontro organizzato dalla Pro Loco per mercoledì prossimo, il comitato dei commercianti ha annunciato per domenica 3 marzo, un nuovo sit-in con gazebo e raccolta firme.

Tags

Articoli correlati

Close