VN Cultura

Angri – Madonna delle Grazie: una chiesa da ristrutturare

Salvare l’antica chiesa della Madonne delle Grazie. E’ l’appello degli abitanti del popoloso rione ad Angri che chiedono alle istituzioni politiche e religiose un intervento forte per salvare un bene comune patrimonio della comunità contadina della periferia angrese. La chiesa fu edificata dalla famiglia Montefusco agli inizi del diciannovesimo secolo.

La chiesa che presenta sul tetto una piccola campana è attualmente in stato di abbandono, al suo interno fino a 8 anni fa, veniva venerata la statua della Vergine delle Grazie che fu dichiarata Protettrice delle Manifatture Cotoniere Meridionali (MCM) nel 1830, anno di fondazione dell’industria, da parte della famiglia tedesca Wenner proprietari degli impianti tessili angresi.

Il suo declino si è registrato con il sisma del 1980 quanto fu dichiarata inagibile e chiusa al culto. nella zona adiacente venne realizzato un box metallico che per molti anni ha rappresentato la chiesa fino alla costruzione della nuova parrocchia. Ora è in pieno stato di abbandono, una situazione ben conosciuta dalle istituzioni locali visto che il sindaco Mauri abita di fronte alla vecchia cappella.

La necessità di un restauro è dettata anche dalla pericolosità che la struttura rappresenta per le numerose persone che frequentano la piazzetta antistante dove è presenta l’ufficio postale. Paradosso e che su un lato sono stati realizzati stalli per la sosta per diversamente abili proprio sotto ai cornicioni pericolanti. L’appello dei cittadini residenti.

Tags

Articoli correlati

Close