Cronaca

Angri – Cade un pino, sfiorata la tragedia

Vento forte e pioggia intensa hanno generato notevoli difficoltà nell’agro nocerino e ad Angri in particolare. Una mattinata di intensa attività per protezione civile e vigili urbani, che hanno dovuto presidiare zone di potenziale pericolo per pedoni e automobilisti, La situazione più grave si è registrata nel pomeriggio in via Cristoforo Colombo, dove un pino mediterraneo si è abbattuto sulla strada colpendo in pieno un auto in sosta e sfiorandone un’altra. Una tragedia mancata solo per puro caso vista la grande presenza di persone che transita da e per il rione popolare. Un allarme che era stato lanciato già due anni fa dall’agronomo e impiegato comunale Michele Grimaldi, che aveva segnalato la pericolosità degli alberi lungo via Cervinia. Pini giovani piantati e cresciuti in maniera libera e soggetti al crollo per effetto dell’inclinazione e del peso, sopratutto in giornate ventose. Un’azione di taglio preventivo che è stata effettuata un anno fa, senza poter intervenire sugli alberi presenti in recinti privati. Ed è il caso dell’albero che oggi è crollato sotto la spinta del forte vento. Una situazione di potenziale pericolo sottovalutata dai proprietari del giardino.

Un bilancio di danni che fortunatamente si è limitato ad un auto distrutta, un muro di recinzione travolto dal peso dell’albero, oltre alla necessità di ripristinare l’impianto di pubblica illuminazione che è stato trascinato giù dalla chioma del pino. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia municipale e i volontari della protezione civile. Ma momenti di pericolo si sono vissuti anche in altre zone della città: pezzi di cornicione si sono staccati da un edificio in via dei Goti e calcinacci sono caduti da un palazzo in via Risi, mentre in corso Italia le raffiche di vento hanno divelto un tabellone pubblicitario.

Salta il tetto il lamiere di una degli stabili dei 48 alloggi Iacp a fondo Messina. Una raffica fortissima ha aperto il tetto facendo volare via le coibentazioni termiche. Sul posto i vigili del fuoco che hanno lavorato per mettere in sicurezza lo stabile. A fondo Badia è volato via il tetto di un prefabbricato mentre a corso Vittorio Emenuele è venuto giù un muro perimetrale di una industria.

Tags

Articoli correlati

Close