VN Cultura

Amalfi – Presentata la rassegna “Sulle Tracce delle Sirene”

Concerti di grandi artisti, che porteranno in scena programmi e brani realizzati appositamente per l’occasione, saranno la cifra della rassegna “Sulle Tracce delle Sirene”. La kermesse musicale, organizzata da InCantiDiSirene e dal Comune di Amalfi, Assessorato al Turismo e Cultura, torna per la terza edizione consecutiva nella cornice dell’antico Arsenale della Repubblica, dal 16 giugno al 20 luglio.

L’apertura della rassegna, fissata per il 16 giugno alle 21, sarà pura mescolanza di forme musicali e linguaggio jazz, con il concerto d’eccezione del Vigor Trio con Fabrizio Bosso, trombettista di fama internazionale con all’attivo una serie di dischi che hanno riscosso vivi apprezzamenti.

Sabato 22 giugno sarà dato spazio agli Shakti-n. Ogni anno “Sulle Tracce delle Sirene” offre a dei giovani la possibilità di suonare di fronte ad un grande pubblico. Stavolta tocca al quartetto jazz, che suonerà nel concerto patrocinato dal partner tecnico della rasegna: “Miletti Strumenti Musicali” di Napoli.

Il 29 giugno il talentuoso chitarrista Andrea De Vitis si esibirà nel concerto per chitarra classica”Omaggio al repoertorio segoviano”. Sabato 6 luglio ci sarà un omaggio a Giuseppe Verdi, nel bicentenario della nascita, con la Napoli MandolinOrchestra di Mauro Squillante e Leonardo Massa, che proporrà delle trascrizioni per orchestra di strumenti a plettro delle più famose arie del Maestro.

Domenica 14 luglio i suoni della tradizione araba torneranno ad echeggiare sulle rive dell’antica  Repubblica Marinara, che tanti contatti e intrecci ha avuto dal mondo mediorientale, con il concerto etno-jazz del Marzouk Mejri Ensemble.

La chiusura della rassegna è affidata ad un altro concerto d’eccezione, pensato anch’esso come gli altri, appositamente per “Sulle Tracce delle Sirene”. Luca Signorini, violoncellista di fama internazionale e primo violoncello del Teatro San Carlo di Napoli “per chiara fama”, si esibirà nel  “Luca Signorini Bach-Cello-Blues”.  Un insolito ma suggestivo accostamento tra le classiche suites di Bach per violoncello e brani di musica contemporanea, il tutto unito dalla versatilità di un grande maestro che nel corso della sua carriera si è affermato come artista poliedrico.

Ogni concerto sarà accompagnato da un’opera grafica originale. L’artista Martina Troise ha realizzato sette illustrazioni. Una sarà manifesto principale della rassegna, mentre le altri sei si abbineranno ai concerti. Ogni illustrazione reinterpreterà lo strumento protagonista di ogni evento e sarà stampata su carta d’Amalfi, e sarà disponibile per gli spettatori di “Sulle Tracce delle Sirene”.

 

 

 

 

Tags

Articoli correlati

Close